Pallotta a Roma, oggi la presentazione del nuovo stadio. Per Dzeko servono quasi 30 milioni

Il presidente giallorosso è nella Capitale. Tanti gli impegni: domani la presentazione del progetto definitivo del nuovo stadio, poi altri incontri con Sabatini e Garcia. La rivoluzione in attacco passa per un grande investimento. Edin Dzeko, il City fissa il prezzo: 27,5 milioni di euro

di Guendalina Galdi, @Guend4lina_G

Oggi si scriverà un’altra pagina importante della storia giallorossa. Presso il Salone delle Fontane dell’Eur si svolgerà la presentazione del progetto definitivo del nuovo Stadio della Roma, alla presenza del presidente James Pallotta, del CEO dello Stadio Mark Pannes, di Luca Parnasi, ed il resto della dirigenza giallorossa. Una tappa cruciale per il processo di crescita del club, perchè per una società avere uno stadio di proprietà è fondamentale secondo Pallotta: Avere questi stadi è veramente importante. […] Noi stiamo investendo tantissimi soldi su questo. E’ un bellissimo luogo, sul fiume dentro al raccordo anulare servito da due linee ferroviarie. E’ molto importante per noi portare la Roma a questo punto. Perche’ questo diventerà uno stadio multifunzionale. Ospiterà anche altri eventi come concerti, festival e magari anche partite dell’NFL. Creerà probabilmente 3/4000 posti di lavoro durante i lavori di costruzione; io non so quanti posti di lavoro saranno creati per gestirlo ogni giorno e nei giorni dell’evento. E’ importante non solo per la squadra, ma chiaramente molto molto importante anche per la città e per il paese. Perchè apre le porte ed è come se dicesse “siamo aperti al business” “.

Giorni pieni per il presidente, i prossimi che trascorrerà nella Capitale, perchè oltre alla presentazione del nuovo impianto sarà impegnato anche in incontri con Walter Sabatini e Rudi Garcia. Si continua a lavorare, dunque, per la Roma del futuro. Un futuro più e meno prossimo. Per quanto riguarda l’immediato, a tenere banco è certamente il calciomercato. Tra rinnovi, ritorni, acquisti e cessioni, la squadra giallorossa della prossima stagione presenterà non poche novità. Prima di vederli in campo, a molti già manca la Serie A, però c’è un’estate che deve trascorrere in cui la Roma sarà impegnata prima nel ritiro a Pinzolo (dal 6 all’11 luglio), poi nell’International Champions Cup che si svolgerà in Australia ed infine nella parentesi indonesiana del tour che concluderà la tournèe giallorossa nell’emisfero australe.

 

BACCA O DZEKO – Per l’attacco del futuro, sono due i nomi che gravitano intorno all’orbita Roma: Carlos Bacca e Edin Dzeko. Il primo, colombiano, è ora impegnato in Copa America, ed il suo destino sarà deciso a competizione archiviata. Intanto però, ad un suo eventuale addio al Siviglia, ha aperto l’agente, Sergio Barila che in un’intervista al Corriere dello Sport ha affermato: “Se Bacca lascerà il Siviglia non sarà per soldi: ha già tutto quello che desidera. Il club giallorosso è uno dei migliori d’Europa. Offerta dalla Cina? Non solo. Abbiamo ricevuto una proposta altrettanto ghiotta dagli Emirati Arabi, ma non ci interessavano né l’una né l’altra. Carlos vuole misurarsi con il meglio del calcio europeo“. Non per ultimo, Bacca è un fervente credente, ed il suo agente non sottovaluta questo aspetto della personalità del suo assistito: “Carlos è molto credente e a Roma c’è il Papa”.

C’è poi Edin Dzeko. La stampa inglese ha reso note le intenzioni del Manchester City: la cessione del bosniaco non è tra le primissime intenzioni del club, ma se addio sarà, si compirà con le cifre stabilite dallo stesso City. L’attaccante è valutato 20 milioni di sterline, ovvero 27,5 milioni di euro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy