Pallotta domani incontra Gabrielli e fa chiarezza: “Sono dalla parte dei tifosi”. Totti verso il recupero

Il presidente americano domani incontrerà il prefetto per la questione Curva Sud. Questa mattina il capitano giallorosso ha ripreso ad allenarsi insieme ai compagni

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

Un pareggio contro il Bate Borisov che regala alla Roma la qualificazione agli ottavi della Champions League, grazie anche al contributo del Barcellona che ha fermato sull’uno a uno il Bayer Leverkusen. Ma al 93’, quando l’arbitro ha decretato il termine del match, dagli spalti non è arrivato nessun applauso, solo una bordata di fischi che hanno accompagnato la squadra giallorossa nel tunnel degli spogliatoi.

PALLOTTA – Il presidente James Pallotta ieri sera in zona mista non ha trattenuto la sua irritazione per il trattamento che hanno ricevuto i suoi giocatori: “La cosa che spero veramente è che un giorno lasciate in pace questi giocatori, perché sono giovani e bravi e giorno per giorno tutte le cose che inventate creano difficoltà. È frustrante quando si passa la palla indietro al portiere e arrivano dei fischi”. Con toni più pacati anche questa mattina il numero uno giallorosso ha voluto esprimere un giudizio sulla partita: “Ieri abbiamo giocato bene ma la palla proprio non voleva entrare. Abbiamo avuto 24-25 occasioni, dieci tiri in porta, poteva tranquillamente finire 3 a 0”, ha detto Pallotta ai microfoni di Sportmediaset. Riguardo i tifosi invece: “Sono sulla stessa linea d’onda della maggior parte di loro. Penso che abbiamo dei grandi tifosi, sono molto coinvolti e ci fanno sentire il loro calore. So dei problemi con la Curva Sud e abbiamo cercato di risolverli. A differenza di quello che dicono molti giornali e tv, siamo dalla parte dei tifosi. È frustrante aver e lo stadio mezzo vuoto quando per due anni di fila ci siamo qualificati come secondi in Italia e siamo agli ottavi di Champions League. Sono davvero dispiaciuto che ci siano tifosi che fischiano i giocatori, quando abbiamo un’ottima squadra. Ci sono stati alti e bassi ma vedremo cosa otterremo alla fine dell’anno”.

GABRIELLI – Il presidente americano ieri è stato protagonista di un botta e risposta con il Prefetto Gabrielli, scambi al veleno tra i due alla fine dei quali poi viene fissato l’incontro per domani. A confermarlo ulteriormente è lo stesso prefetto questa mattina (“Domani incontrerò Pallotta perchè il problema non sono le battute ma il rispetto. Io ho ricevuto la richiesta per un incontro alle 13.05, come dire dopo la garbata tirata d’orecchie, e in serata ho trovato un buco nelle mie giornate complicate per domani”), lanciando comunque una frecciatina al club giallorosso: “Tifosi? Credo che questa città abbia problemi più seri”.

INCONTRO CON LA REGIONE – Dopo l’appuntamento andato a vuoto ieri pomeriggio tra il presidente Pallotta e il commissario Tronca, che poco prima dell’arrivo della dirigenza giallorossa è stato costretto ad annullare l’impegno precedentemente preso, oggi il direttore generale Mauro Baldissoni, insieme a Mark Pannes, ha incontrato l’assessore alle Politiche del Territorio e della Mobilità della Regione Lazio, Michele Civita e il capo del gabinetto della Regione, Andrea Baldanza per parlare del nuovo stadio della Roma. Un incontro durato circa un’ora, senza la presenza di Pallotta e del presidente della regione Zingaretti. “L’Amministrazione regionale – ha comunicato in una nota la Regione – ha confermato che, appena verrà presentato il progetto definitivo, integrato come già richiesto ad agosto, è pronta ad avviare, così come prevedono le disposizioni normative, la Conferenza dei servizi dando piena e trasparente pubblicità a tutte le fasi dell’iter amministrativo”

SABATINI – Questa sera si è svolta la presentazione del libro ‘Avventure di un cronista romanista’ scritto dal giornalista Piero Torri che racconta, da dietro le quinte, i personaggi che hanno attraversato trent’anni di storia della Roma. All’evento hanno partecipato anche Bruno Conti e il direttore sportivo giallorosso, Walter Sabatini, il quale ha scelto di rilasciare alcuna intervista ai cronisti presenti: “Parlare sarebbe irriverente bei confronti della proprietà”.

TRIGORIA – Passando alle notizie di campo, i giallorossi questa mattina sono tornati ad allenarsi al centro sportivo “Fulvio Bernardini” per iniziare la preparazione al match di domani pomeriggio contro il Napoli (arbitrerà Nicola Rizzoli). Chi ha preso parte al match di ieri contro il Bate Borisov ha svolto lavoro di scarico in palestra, gli altri invece hanno lavorato in campo. Gervinho, che ieri sera avrebbe dovuto partire titolare, salvo poi dare forfait durante il riscaldamento, ha svolto lavoro personalizzato; buone notizie invece da Francesco Totti: il capitano giallorosso ha lavorato per la prima volta dall’infortunio con il gruppo, seguendo un lavoro personalizzato solo nella parte atletica della sessione. Il recupero del numero 10 è più vicino, Garcia potrebbe decidere di convocarlo nel match di Coppa Italia contro lo Spezia o quattro giorni dopo contro il Genoa.

MERCATO – Due grandi parato che hanno salvato il pareggio e l’accesso agli ottavi, ma il futuro di Szczesny potrebbe essere lontano da Roma già a gennaio. Stando a quanto riporta il sito mirror.co.uk, la Roma starebbe pensando di accelerare i tempi di ritorno del portiere polacco all’Arsenal per dare l’assalto a Sirigu, in rottura con il Paris Saint-Germain. L’azzurro, che in questa stagione ha perso il posto di titolare ai danni di Kevin Trapp, non è mai sceso in campo in questa edizione della Champions League e sarebbe quindi utilizzabile in Europa dal club giallorosso.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy