Pallotta al Barça: “Non accetto scuse per Malcom”. Monchi su Oyarzabal, nasce la nuova serie A

Il presidente è rimasto scottato per l’inserimento all’ultimo dei blaugrana per il brasiliano, ma il ds ha già il piano B pronto. Calendario: si parte col Torino, il derby alla settima e la Juve il 22 dicembre. Si chiude con Roma-Parma

di Luca Benincasa Stagni, @lucabeninstagni

L’ira di James Pallotta si abbatte dagli Stati Uniti sul Barcellona. Il presidente giallorosso è rimasto molto scottato dall’affaire Malcom, con i blaugrana che si sono inseriti all’ultimo secondo. “Il Barcellona è intervenuto in maniera poco etica. La mattina Monchi era in video conferenza con l’agente, l’accordo era fatto. Abbiamo le prove legali, sembra che il Bordeaux sarà chiamato a testimoniare. Ieri il Barcellona ci ha chiesto scusa per Malcom, ma non le accetto, a meno che non ci vendano Messi”, commenta l’imprenditore di Boston. Non si salva nemmeno l’agente del brasiliano: “Forse è solo un deficiente“. Parole dure, forse anche influenzate dal pesante ko inferto alla Roma dal Tottenham a San Diego (4 a 1, a segno Schick). Una sconfitta che Di Francesco ha spiegato così: “Siamo partiti bene, ma non mi è piaciuta la compattezza di squadra, non abbiamo fatto come avrei voluto. La squadra nel secondo tempo mi è piaciuta di più,  abbiamo lavorato bene nell’aggredire gli avversari”. Il tecnico, però, predica calma: “A Roma siamo tutti frettolosi: o siamo da Champions o da salvezza. La crescita di tutti passa anche attraverso queste gare”.

MERCATO – Intanto Monchi è già tornato alla carica per trovare l’esterno d’attacco. Uno dei nomi in cima alla lista dello spagnolo è Oyarzabal. Il giovane talento della Real Sociedad potrebbe essere l’uomo giusto per dimenticare l’amarezza per Malcom. Anche Suso resta in lizza, mentre Berardi sembra sfumare. L’ad del Sassuolo, Carnevali, ha infatti affermato: “La Roma non ci ha fatto nessuna richiesta per lui. Ho detto che se avessimo ceduto Politano, avremmo tenuto Berardi, quindi credo che rimarrà con noi anche la prossima stagione”. Per il centrocampo, invece, si segue anche Ndombele del Lione dopo l’addio di Gerson, che oggi ha vissuto la sua prima giornata da giocatore della Fiorentina.

CALENDARIO – Oggi è nata la nuova serie A. La Lega ha presentato il calendario della stagione 2018/2019 e le sorprese non sono mancate. La Roma partirà in trasferta contro il Torino, mentre il primo big match è già alla terza, contro il Milan a San Siro. Il 30 settembre, invece, andrà in scena il primo derby stagionale. Poi le sfide con il Napoli (alla decima giornata) e l’Inter (14esima). Alla terzultima c’è la Juventus, mentre l’ultima partita sarà Roma-Parma. Proprio come nel 2001.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy