Olimpico: la nuova Tribuna con il tappeto rosso. Comfort, tecnologia e business

di Redazione, @forzaroma

(di Marco Cruciani) Domani sera la parte centrale della tribuna Monte Mario dell’Olimpico mostrerà il suo nuovo look.

 

 

Al posto di quella che fino a giugno veniva chiamata Tribuna Autorità, quella dove si potevano ammirare presidenti, ministri e politici di vario grado, sorge la nuova Tribuna 1927, 300 comodi posti, con tanto di poltrona riscaldata e dotata di touch screen interattivo , con la possibilità di gestire manualmente la moviola della gara o gli aggiornamenti delle altre partite della serie A in programma ed uno spazio riservato per poter vedere da vicino i giocatori nel tunnel prima dell’ingresso in campo.

 

Per riservare una di queste poltrone bisogna sottoscrivere un abbonamento annuale di 9.100 euro più iva, e si avrà diritto per tutto il campionato ad un posto auto nel parcheggio attiguo allo stadio, ad un posto a tavola nell’esclusivo ristorante all’interno del foyer dell’”area premium”, anche questa realizzata in questi mesi con un’architettura elegantissima, con un menù preparato da uno chef di grido e che farà riferimento sempre alle tradizioni gastronomiche della squadra avversaria.

 

Costo elevato, ma dallo staff di AS Roma Premium (la società interna ad AS Roma che gestisce tutta la zona premium) ci dicono che, in quanto ad abbonamenti, sono vicini al sold out.

 

Ai lati della Tribuna 1927, poi, ci saranno le due Tribuna 1927 laterale, verso la Sud e verso la Nord che contengono, rispettivamente, 150 posti a sedere. Qui le comodità non mancheranno, ma sono diverse da quella centrale. Le poltrone sono quelle che erano della Tribuna Autorità, blu con il monito personalizzato come sugli aerei, si avrà diritto ad un pranzo di livello, con show-cooking e diverse aree gastronomiche (pasta stand, pizza corner, fruit bar, ecc) ma sedendosi su tavoli a bistrot. Qui l’abbonamento annuale costa 6.100 euro più iva. L’intero servizio ristorazione è garantito nel pre-partita, nell’intervallo e nel post-partita. Gli abbonati saranno serviti e riveriti da un team di accoglienza che farà sentire il tifoso come a casa sua.

 

Sopra la Tribuna 1927 è stato creato uno spazio destinato soltanto ai vari sponsor della Roma, mentre verso il lato sud sono stati allestiti alcuni palchetti da 6 o 8 posti messi in vendita per quelle Aziende che, come negli altri settori, volessero mandare alcuni clienti ad assistere alle gare della Roma.

 

Si tratta di spazi dove regna il confort, l’eleganza, ma anche la possibilità di fare incontri di lavoro tra aziende, tra sponsor e tra professionisti.

 

La Roma americana è stata la prima società in Italia ad abolire i biglietti omaggio in questi settori. Ed allora ci si domanda: consiglieri comunali, deputati o senatori che faranno? Semplice, pagheranno il biglietto. Se sarà il contrario è solo perchè invitati dal Coni o dall’AS Roma. Addio alle lunghe file di auto blu che alla vigilia della partita sostavano sotto la sede della Roma per ritirare la “busta” con due o tre biglietti omaggio.

 

C’è uno spazio di circa 200 posti destinato al Coni Servizi, la società che ha investito insieme all’AS Roma nella ristrutturazione della tribuna e dell’area premium.

 

Qualche novità anche in altri settori dello stadio. Verranno collocati in tutto il perimetro dell’impianto, all’interno dei cancelli, una serie di punti vendita ufficiali del merchandising AS Roma.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy