Nagler di Bild racconta Rudiger: “Lo volevano Chelsea e Atletico. Buona tecnica, un brutto temperamento”

La redazione di Forzaroma.info ha contattato il giornalista sportivo del famoso portale tedesco per scoprire maggiori informazioni sul nuovo difensore giallorosso

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

Manca solo l’ufficialità per il passaggio di Antonio Rudiger dallo Stoccarda alla Roma, poi il giovane difensore classe ’93 potrà vestire la maglia giallorossa. Nel tentativo di scoprire maggiori informazioni sul nuovo acquisto di Walter Sabatini, la redazione di Forzaroma.info ha contattato il giornalista sportivo del portale tedesco “Bild”, Jens Nagler.

Quali sono le caratteristiche tecniche di Rudiger?
“Come giocatore Rudiger è soprattutto un ragazzo estremamente fisico. Ha uno stile di gioco aggressivo, ama i tackle, anche in allenamento è duro contro i suoi compagni di squadra e, in partita, ancora di più contro i suoi avversari. E’ molto veloce per un giocatore della sua statura. Un problema in passato è stato il suo temperamento: Rudiger può essere facilmente provocato, è stato espulso due volte in Bundesliga a causa di sgambetti e risse contro i suoi avversari”.

 

Il suo infortunio è stato molto serio, sta recuperando bene?
“E’ stato un grave infortunio al ginocchio, l’ha subìto contro lo Schalke nel dicembre 2014. Ha recuperato ed è tornato nel mese di aprile per evitare la retrocessione della sua squadra; ha voluto giocare a qualunque costo. E ‘stato un po’ troppo presto per tornare in campo, ciò ha provocato il secondo intervento. Il piano è che lui finisca la riabilitazione in questa settimana (lavora con Klaus Eder nella sua clinica a Donaustauf, quasi tutti i giocatori tedeschi vanno da lui, ad esempio Sami Khedira) e che poi torni a lavorare con il gruppo”.

 

E’ un giocatore adatto per giocare nella Serie A?
“Penso che la Premier League sarebbe stata migliore per il suo fisico. Penso che uno dei motivi che lo ha portato ha scegliere la Roma, alla fine, è che vuole migliorare le sue capacità tattiche. Può imparare molto in serie A. Il suo vantaggio è che ha una buona tecnica e che ha un buon passaggio anche con il suo piede debole, il sinistro”.

 

Altri club erano interessati ad acquistare il giocatore?
“C’erano state speculazioni su molti club, ma sono stati seriamente interessati il Chelsea, l’Atlético Madrid, il Wolfsburg e il Porto. Lui inizialmente voleva andare al Wolfsburg, per rimanere in Bundesliga, ma il club tedesco aveva fatto l’offerta peggiore”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy