Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Mourinho coltiva la gioventù romanista: ecco chi formerà la nuova panchina

Getty Images

Il pugno duro del portoghese continua, sempre più spazio ai giovani: Afena-Gyan l'ultima intuizione dello Special One

Redazione

Lavorare con i giovani è sempre piaciuto a Mourinho. Al di là del pugno duro attuato in queste settimane, lo sguardo dello Special One si posa ormai da qualche tempo sui campi secondari di Trigoria, dove i giovani del vivaio sperano di essere adocchiati con interesse. Fanno parte di questi 'osservati speciali' Felix Afena-Gyan, Cristian Volpato, Edoardo Bove, Nicola Zawleski ed Ebrima Darboe. Gli ultimi due, già dallo scorso anno sono in orbita prima squadra, tanto che Fonseca li fece esordire negli ultimi spiccioli di campionato regalandogli i primi minuti in serie A. Loro sono i sostituti dei sostituti, quelli che lo Special One ha deciso di aggregare, epurando dalla lista convocati Mayoral, Diawara, Villar e Reynolds.

Gioventù romanista

L'allenatore competente è quello che riesce a tirare fuori il meglio dai giocatori. A volte però, non c'è niente da tirare fuori. Eppure lo scorso anno sembrava che Villar e Mayoral potessero essere davvero il futuro della Roma: uno con diciassette gol tra campionato e coppa, l'altro con giocate di qualità e visione di gioco, avevano contribuito all'approdo in semifinale di Europa League. Sono stati fuochi di paglia, perché quest'anno, al di là di non aver praticamente mai visto il campo, entrambi sono stati relegati a gregari dei gregari. A dimostrazione che tutti sono utili, nessuno è indispensabile.

Così Mourinho ha pescato nelle acque della primavera giallorossa, dove il talento non è mai mancato. E tra i vari giovani interessanti, ha trovato in Darboe e Zawleski due preferiti. Il centrocampista gambiano e il 'polacco di Tivoli' piacciono molto al portoghese, che ancora non ne ha fatto uso costante, ma sta sondando il terreno per cominciare a concimare i tempi che verranno. Così come ha fatto contro il Cagliari, mandando in campo Felix Afena-Gyan, un classe 2003 arrivato a gennaio dal Ghana per giocare in U18 prima, in primavera poi e in prima squadra ieri. Sono questi i rimedi di Mou: far vedere ai 'big' la voglia dei giovani di dimostrare le loro qualità, tanto da poter essere parte integrante della squadra.

C'è molta curiosità invece riguardo Cristian Volpato. L'allenatore della Roma sembra avere una passione per il talentino italo-australiano, primo convocato della scuderia Totti nella squadra maggiore. Finora in primavera ha realizzato due gol in sei presenze, ma l'esordio in serie A ancora non è avvenuto. Vista la continua voglia di Mou di stupire e la sua capacità di lanciare giovani interessanti, non dovrebbe mancare molto.

Simone Biondi