Moscardelli: “Di Francesco, giusto non convocare Nainggolan. Darei un’altra chance a Schick e Dzeko”

L’attuale attaccante dell’Arezzo: “Il Ninja è una bravissima persona, si è lasciato andare a Capodanno, ora deve rispondere sul campo. E’ uno che dà sempre tutto, le sue sono scuse sincere”

di Redazione, @forzaroma

I problemi della Roma in fase di realizzazione sono ormai sotto gli occhi di tutti, con Schick e Dzeko sul banco degli imputati. Io gli darei un’altra chance insieme, da tifoso della Roma dico di sì”, è il responso di Davide Moscardelli sulla possibile convivenza tra i due attaccanti giallorossi. L’attaccante dell’Arezzo ha parlato ai microfoni di Sky Sport: “Rispetto all’anno scorso, mancano sicuramente i gol di Dzeko, non è solo sfortuna chiaramente, poi magari il campo dirà che nelle prossime partite Dzeko tirerà di meno e segnerà di più. Per la mole di gioco creata, la Roma deve segnare di più”.

Totti?
Lui è sempre stato il mio idolo, quando l’ho incontrato ci siamo fatti una foto, quando ci incontriamo mi saluta sempre con affetto.

Nainggolan non convocato…
Scelta giusta da parte di Di Francesco, il Ninja è una bravissima persona, si è lasciato un po’ tanto andare a Capodanno, ora deve rispondere sul campo. E’ uno che dà sempre tutto, le sue sono scuse sincere, sicuramente non lo farà più.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy