Montella: “Roma è la mia stabilità. Totti è il massimo”

Il tecnico del Milan sulla sua esperienza in panchina: “Roma è il mio primo amore, da quindici anni casa è lì”

di Redazione, @forzaroma

Vincenzo Montella, tecnico del Milan, ha rilasciato una lunga intervista a Il Corriere Della Sera. L’ex attaccante della Roma ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla sua esperienza da allenatore.

A Milano arriva dopo un bel percorso professionale da allenatore: riepiloghiamo le varie tappe. Roma è il primo amore?
«Da allenatore sì. Roma è la mia stabilità, negli ultimi quindici anni casa è lì».

Il turno delle Nazionali ha portato anche l’infortunio di Milik: il campionato è finito?
«La Juve sulla carta è nettamente più forte. Però il Napoli ha venti giocatori sullo stesso livello…».

Chi vorrebbe in squadra tra i compagni con cui ha giocato?
«Da giocatore il massimo erano Mancini e Totti perché mi facevano segnare, soprattutto Roberto. Ma da allenatore vorrei Veron».

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. encat - 4 anni fa

    Montella è stato molto amato a Roma, sia da calciatore che da allenatore. Ha avuto secondo me poco tempo per lavorare bene, magari se avessimo tenuto lui invece di buttare un anno nel cesso con Luis Enrique…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy