Monchi come Sabatini: il ds verso le dimissioni se Di Francesco viene esonerato

Monchi come Sabatini: il ds verso le dimissioni se Di Francesco viene esonerato

La posizione del tecnico sulla panchina della Roma è in bilico, e, per frenare voglie di cambiamento di Pallotta e Baldini, lo spagnolo avrebbe minacciato l’addio. Proprio come fece l’ex ds con Garcia

di Redazione, @forzaroma

Monchi fa muro. Dopo la sconfitta di Bologna e l’avvio stentato, la posizione di Di Francesco sulla panchina della Roma è più in bilico che mai, con James Pallotta e Franco Baldini che starebbero già pensando a un possibile sostituto. Il direttore sportivo, però, non ci sta: secondo quanto riporta l’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport“, pare che Monchi abbia minacciato le dimissioni qualora da Boston si volesse esonerare il tecnico abruzzese. Una scelta che in giallorosso sembra come un déjà vu.

IL PRECEDENTE – Torniamo indietro di quasi 3 anni, al 20 dicembre del 2015. Pochi giorni prima la Roma di Rudi Garcia viene eliminata in Coppa Italia dallo Spezia, squadra di Serie C. In quei giorni si chiedeva la testa del tecnico francese, poi esonerato dalla società un mese più tardi, il 13 gennaio. Il 20 dicembre 2015 all’Olimpico si gioca Roma-Genoa, finita 2-0 in favore dei giallorossi. Uscendo dallo stadio, il d.s. Walter Sabatini dichiara: “Godetevi questa vittoria, non cercate sempre gli schizzi di sangue che oggi non ci saranno. Un po’ di sangue ci sarà, ma non sarà quello del mister”. Un mese dopo arriva l’esonero di Garcia, qualche mese più tardi le dimissioni di Sabatini, che aveva legato il suo futuro a quello del francese. “Se affonda Garcia, affondiamo tutti“. Un déjà vu, appunto.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Maurizio49 - 1 anno fa

    E arrivederci a tutti e due senza rimpianti… Quello che non ho mai capito è il perché di tanta indulgenza verso Monchi e, soprattutto, verso Di Francesco… Di una mediocrità palese e commiserevole… Anche l’anno scorso, mascherata da una buona prestazione in Champions, siamo riusciti a perdere contro le squadre da oratorio. Quest’anno peggio ancora. E chi andiamo a sfrugugliare, Pallotta…. Pallotta Vattene… Ma si può essere così beoti? La Roma è la sua e non vedo il perché dovrebbe essere lui il responsabile del mancato professionismo di gente strapagata. Da quando c’è lui siamo stabilmente al 2° o 3° posto. Non si fa il salto di qualità solo perché si è sbagliato a puntare su un allenatore mediocre e un DS da ridere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. encat - 1 anno fa

    a questo punto allora speriamo in un pareggio col Frosinone così ci si libera anche del negoziante…
    povera Roma mia, in che mani sei finita

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy