Totti: “Ultima maglia? Era una cosa scherzosa, se non fossi in scadenza non l’avrei detta”

di finconsadmin

Ho avuto una lunga e bella carriera ma gli anni passano e penso che tutto sta procedendo più velocemente“. Quanto tempo sia passato è ancora poco chiaro. Totti durante la presentazione della nuova maglia l’11 luglio scorso aveva detto: “Ho indossato tante maglie della Roma, ma questa sarà la mia ultima”.

 

Martedì ha ammesso che quello era più di un messaggio: “E’ stata principalmente una cosa scherzosa. Ma è l’ultimo anno di contratto, non è che io abbia qualcosa contro il club. Ma se avessi avuto altri due o tre anni di contratto non avrei detto quello che ho detto”. Quindi preferiresti continuare a giocare? “Se mi sentirò bene, si”.

 

Alla domanda se si sentisse contento di ciò che ha fatto nella sua carriera se questa finisse domani, Totti ha risposto: “Io sono felice della mia carriera. Non mi pongo limiti ma penso che sarei comunque soddisfatto. Ho avuto un’ottima carriera, nonostante avremmo potuto raggiungere molti più trofei con la Roma, sia in campionato che in coppa. Purtroppo non l’abbiamo fatto”.

 

“One-club man” Francesco Totti, simbolo di devozione e perseveranza notevoli, specialmente in un’era in cui spesso le cose non durano neanche la durata di un contratto. La fedeltà è un concetto che solitamente non vene neanche considerata ma che rende la sua storia ancora più impressionante.

 

Sono sempre stato un tifoso della Roma era l’ambizione della mia vita quella di indossare la maglia giallorossa. A parte la lealtà che ho dimostrato, quello che mi ha spinto a restare qui è stata la passione e l’amore che nutro per il club. Ciò è un aspetto che lascia interdetti anche i suoi amci: “E’ qualcosa diche non capisco, perchè ho cambiato squadra 10 volte”, ha dichiarato il suo amico di lunga data Marco Di Vaio con un sorriso e una scrollata di testa. “Per me è stato diverso ma Totti ha trovato tutto a Roma”.

 

Il capitano si è dichiarato soddisfatto del lavoro del nuovo tecnico Rudi Garcia ma è ancora presto. C’era considerevole ottimismo anche l’ultima volta con Zdenek Zeman e non è riuscito a durare per tutta la stagione. Chi può sapere il suo futuro? Lunedì ha rivelato di aver parlato con Di Vaio che lo avrebbe incoraggiato a tentare l’approdo nella MLS. “Il suo sogno è quello di finire la carriera nella Roma“, ha dichiarato l’ex calciatore laziale. Sarebbe una perdita per i fans della MLS, ma sarebbe anche la giusta fine di un re. VEDI ARTICOLO ORIGINALE

 

FONTE espnfc.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy