Milan-Roma, il web rossonero: “Loro a pezzi, noi pure. E fateci prendere Kessie”

A San Siro si gioca per l’Europa, la fiducia dei tifosi milanisti è ai minimi storici: “Se vinciamo sarà solo per fortuna. Ma quando finisce questa stagione?”

di Mirko Porcari, @MirkoPorcari

San Siro, il campionato e il mercato. L’intreccio nella Scala del calcio sa di fine stagione. Poca voglia di guardare al presente, meglio proiettarsi nel futuro di un’estate che fa rima con acquisti: “Magari arrivasse Kessie“. Milan-Roma si gioca d’anticipo, lasciando il campo ai procuratori e ai rilanci per il giovane centrocampista: “Ha detto che tifa Milan da sempre, mi sembra un buon punto di partenza. Spero non si scateni un’asta e che ce lo facciano prendere“. Il web rossonero concentra l’attenzione sul Milan che verrà, consumando le energie sulla programmazione del prossimo anno: “Ma quando finisce questa stagione?”.

La fiducia è ai minimi storici, il cambio di proprietà ha sollevato più dubbi che certezze e le prestazioni della squadra non aiutano di certo: “Siamo a pezzi, è palese“. Il pareggio contro il Crotone ha lasciato strascichi importanti, tra i forum e i social è l’insicurezza a farla da padrona: “Ho l’impressione che la società stia dando più importanza al mercato che non alla fine di stagione. E queste cose pesano sulla determinazione con cui i giocatori scendono in campo. La Roma si gioca molto più di noi in questa sfida“.

Sintesi perfetta di un pensiero condiviso, di fronte ai giallorossi servirebbe un Milan ben diverso da quello visto nelle ultime settimane: “Per vincere e arrivare in Europa ci servirebbe solamente tanta fortuna“. L’imprevedibilità come ingrediente di questo rush finale, tra Roma e Atalanta i rossoneri si giocano le residue speranze di centrare l’Europa League: “Quattro punti nelle prossime due non sarebbero niente male. Ma riusciremo a farli?“.

Nella domanda si esaurisce tutta la preoccupazione per una squadra che sembra sempre più un’incognita: “Spero che Spalletti, ormai rassegnato allo scudetto e non interessato al secondo posto (tanto se ne va), prepari male la partita“. La Roma reduce dalla sconfitta nel derby è un’avversaria difficile da interpretare: “Li ho visti contro la Lazio, sono a pezzi. Sembrano confusi quanto lo siamo noi. Ma se davvero vogliono il secondo posto c’è poco da fare, sono più forti“.

Finale con chi prova a rendere meno duro l’avvicinamento alla partita: “Prendetemi per pazzo, ma io credo nella vittoria“. Botta e risposta (“Sì, sei pazzo“) che si chiude con la pratica spiegazione di chi il calcio lo segue da tempo: “A prescindere da come Spalletti possa preparare la partita, la Roma arriverà seconda. Non credo che i giocatori siano contenti di farsi meno ferie, per questo non vogliono arrivare terzi...”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy