Milan, Pioli e il gol di Rebic: “Quella cattiveria è stata il simbolo della vittoria sulla Roma”

Il tecnico rossonero è tornato a parlare della gara contro i giallorossi: ”Soddisfatti della nostra prestazione”

di Redazione, @forzaroma

Dopo aver strappato i tre punti alla Roma di Fonseca, Stefano Pioli è tornato sulla gara dell’Olimpico nella conferenza stampa alla vigilia del match contro l’Udinese. Queste le considerazioni dell’allenatore del Milan:

Il Milan deve credere ancora allo scudetto?
Mi sarei sorpreso se Ibra avesse detto cose diverse in conferenza. E’ giusto che dica certe cose. Noi dobbiamo fare la corsa solo su noi stesso, dobbiamo vincere più partite possibile e giocare il nostro calcio. Siamo soddisfatti della partita di Roma. E’ il momento decisivo della stagione, restiamo concentrati e cerchiamo di ottenere il massimo. Poi vedremo in che posizione saremo”.

Come si spiega la differenza di prestazioni tra Stella Rossa e Roma?
Le due settimane difficili ci sono servite per sistemare alcune cose. La squadra è stata brava a non essere depressa e a ritornare a giocare da Milan. A Roma abbiamo fatto bene, dobbiamo continuare così.

A Roma si è vista una squadra più brillante e intensa…
La cosa peggiore è fare le cose a metà. A noi piace aggredire in avanti, ma va bene solo se la pressione viene fatta bene. A Roma lo abbiamo fatto, eravamo più corti. Deve essere una costante del nostro modo di giocare. Dobbiamo ovviamente imparare a leggere le situazioni”.

Le è piaciuta la rabbia con cui ha calciato Rebic nel gol contro la Roma?
I simboli della vittoria di Roma sono due: la rabbia con cui Rebic ha calciato in occasione del secondo gol e il doppio salvataggio di Tomori e Tonali.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy