Milan, Kjaer: “Farò di tutto per esserci contro la Roma. Big match anche senza tifosi”

Il centrale danese, ex giallorosso, ha parlato della sfida in programma domenica a San Siro: “La Roma è migliorata molto in questi anni”

di Redazione, @forzaroma

Simon Kjaer vede la Roma. Dopo l’infortunio contro il Lecce, il centrale del Milan oggi si è allenato totalmente in gruppo partecipando anche alle prove tattiche ed è pronto a sfidare i giallorossi domenica a San Siro. Il difensore danese ha rilasciato un’intervista alla tv ufficiale del club rossonero:

Sull’ambientamento al Milan
Ho avuto un buon inizio, sia in campo che con i compagni e il mister. Sono sempre stato bene in campo ma non ho ancora fatto nulla, punto sempre a dare il massimo per me e per la squadra per raggiungere i nostri obiettivi presenti e futuri.

Sulla coppia con Romagnoli
Non posso parlare per Ale, però per me il capitano è un giocatore di qualità e si vede. È una brava persona con cui puoi parlare, infatti parliamo spesso di aspetti tattici e cose da fare in campo. Per un difensore centrale è importante fidarsi del proprio compagno, devi sapere come si muove e cosa fa in base alla situazione e con il tempo ti viene automatico. Ad esempio so se Ale salta su un pallone alto, se temporeggia in base alla situazione oppure interviene subito, quello dipende dal giocatore e con il tempo l’intesa sarà sempre migliore. I primi tempi qui con Romagnoli sono stati molto buoni, ma c’è ancora molto su cui migliorare, possiamo dare ancora di più alla squadra. Ma penso che abbiamo cominciato bene

Come hai passato il lockdown?
È un discorso lungo perché ci sono tante cose. Se non parliamo di calcio ci sono tante cose che in quel periodo mi sono passate per la testa, un periodo mentalmente difficile per la quarantena. Ci allenavamo da casa, è stato difficile sia per noi calciatori che per tutte le altre persone. Ho provato sempre a pensare positivo, sfruttare al massimo il tempo a disposizione per risolvere qualche problema fisico e farmi trovare pronto per quando avremmo ricominciato. È stato un periodo molto lungo, ma quando abbiamo ripreso ad allenarci a Milanello è stato un po’ più facile mentalmente.

Sulle sue condizioni dopo Lecce
Sto bene. Sempre positivo, voglio sempre dare il massimo per tornare in condizione e farò di tutto per esserci nella prossima partita.

Contro la Roma è un ex
La squadra è cambiata completamente, non credo ci sia un giocatore che c’era quando giocavo lì. È sempre stata una buona squadra con buone qualità e buoni giocatori, sia in avanti che dietro, e secondo me negli ultimi 2-3 anni sono migliorati tanto. Nel periodo in cui sono stato lì, Luis Enrique li ha aiutati a trovare la loro identità. È un big match, quelle partite che vogliamo giocare. Anche senza tifosi è una grande partita contro una grande squadra, dobbiamo fare di tutto per vincere perché il nostro obiettivo è risalire la classifica.

La fiducia di mister Pioli
Ho sempre avuto un buonissimo rapporto col mister, mi ha subito messo dentro e mi ha dato il massimo di quello che può darmi un allenatore. Ho solo parole positive per lui.

Sui progressi della squadra
Contro il Lecce abbiamo dimostrato grandi miglioramenti, abbiamo creato tante occasioni da gol, e siamo riusciti a migliorare nelle situazioni in cui mancava l’ultimo passaggio. Fisicamente siamo stati meglio a Lecce che a Torino e dobbiamo continuare così. Questa è l’ultima settimana per lavorare un po’ di più, poi ci sono solo partite e tempo per recuperare, allora io spero che possiamo continuare così e andarci a prendere una vittoria domenica.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy