Il Milan bussa per Destro. Benatia salta l’Aek, il difensore vive da separato in casa

Benatia è sempre più fuori dal progetto Roma, in attesa di un’offerta soddisfacente per i giallorossi

di finconsadmin

In attesa di novita’ di mercato da Germania e Inghilterra, niente Grecia per Mehdi Benatia. Come scrive l’Ansa, il difensore della Roma, dopo aver saltato la gara col Fenerbahce in occasione della presentazione della squadra all’Olimpico, non sara’ in campo nemmeno nell’amichevole in programma domani sera (19:30) in casa dell’Aek Atene, ultimo test per il gruppo di Garcia prima di cominciare a fare sul serio sabato prossimo con la Fiorentina. Il marocchino non e’ stato convocato perche’ ufficialmente alle prese con un affaticamento muscolare al polpaccio sinistro dallo scorso 12 agosto, quando la squadra era ancora in Austria. Sulla carta nulla di grave, da allora pero’ il giocatore e’ scomparso dai radar di Garcia, frequentando a Trigoria piu’ fisioterapisti che compagni di squadra, e vedendo piu’ la palestra che il campo. Insomma, uno status da separato in casa che, complice la delicata situazione collegata al mercato, rischia di protrarsi fino all’inizio del campionato.

Il Bayern Monaco, secondo rumors provenienti dalla Germania, sarebbe infatti tutt’altro che disposto a sborsare per Benatia i 35 milioni di euro richiesti dal ds Sabatini. Anche perche’ il marocchino, dopo aver rifiutato l’adeguamento contrattuale (2 milioni piu’ 500 mila di bonus) proposto dalla Roma, avrebbe chiesto ai bavaresi un quinquennale da 4 milioni a stagione (l’equivalente di quanto gli era stato promesso dal Manchester City). A conti fatti al club di Guardiola il marocchino verrebbe a costare oltre 70 milioni. Troppi per un difensore, peraltro digiuno di Champions League. La frenata del Bayern – forse strategica per indurre la Roma a rivedere al ribasso le proprie pretese economiche sul cartellino del giocatore – potrebbe riaprire la porta a una cessione in Inghilterra, dove Arsenal e Manchester United sono ancora in cerca di un centrale affidabile.

L’unica certezza al momento resta quindi la mancata convocazione di Benatia per Atene, dove mancheranno anche gli altri indisponibili Balzaretti, Castan, Maicon e Strootman. In dubbio invece la partenza di Pjanic e Ucan, oggi alle prese col lavoro differenziato (le condizioni fisiche di entrambi saranno valutate domattina). Regolarmente in lista Mattia Destro, che il Milan vedrebbe benissimo in rossonero come sostituto di Balotelli. Per questo in mattina Galliani ha telefonato a Sabatini per parlare dell’attaccante. “Solo una chiamata di cortesia” la definiscono a Trigoria, dove nessuno ha mai pensato di vendere Destro in Italia. Senza la partenza di Benatia, pero’, proprio la cessione della punta potrebbe alla fine rendersi necessaria per riequilibrare i conti di un mercato in rosso per circa 15 milioni di euro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy