Mexes: “Ho sempre sognato di giocare al Milan. A Roma anni bellissimi”

di finconsadmin

«Ho realizzato il sogno che avevo da bambino». Philippe Mexes non vede l’ora di cominciare l’avventura con il Milan. Il difensore francese ha lasciato la Roma a parametro zero per passare al club rossonero.

«Sono molto orgoglioso di poter vestire questa maglia per minimo quattro anni, perchè è il massimo per ogni calciatore: vengo in punta di piedi, devo conoscere compagni e staff e recuperare dall’infortunio, ma voglio onorare i colori rossoneri», dice Mexes in un’intervista che a Mediaset. «Se mi avessero chiesto di scegliere dove giocare avrei scelto il Milan -prosegue-. Ho realizzato il sogno che avevo da bambino, ovvero quello di giocare nel club più ricco di trofei al mondo e ora che ci sono ne voglio vincerne altri: non scelgo tra scudetto e Champions League, semplicemente voglio alzare più coppe possibile». Mexes va a completare un reparto che comprende già Alessandro Nesta e Thiago Silva: «Se la difesa del Milan è la migliore al mondo? Da fuori sembra eccezionale, ora che ci sono dentro anche io dobbiamo dimostrare di essere i più forti».

La Roma fa parte del passato. «Sono stati sette anni bellissimi, ho conosciuto l’Italia, ho lasciato degli amici e spero che per loro vada bene, ma io ora volto pagina con questa maglia bellissima», dice. «Francesco Totti è un idolo per me come uomo e come giocatore: senza di lui non sarei qui e ora diventa un problema marcarlo, ma allo stesso modo non marcherò più Ibrahimovic e Pato…», aggiunge soffermandosi sul capitano giallorosso. Secondo le voci di mercato, il Milan sarebbe interessato a Jeremy Menez, un altro francese che indossa la maglia giallorossa. «Ha un talento immenso e se lo vedo al Milan sarò felice per lui: gli auguro il meglio», conclude Mexes.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy