Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Mercato Roma, Ceballos e Pedersen le ultime tentazioni di Pinto

Getty Images

Il DS portoghese deve dare a Mourinho elementi nuovi, i giovani non bastano come ricambi

Redazione

La sessione di mercato invernale sarà fondamentale per la Roma. Ormai la rosa di Mourinho comprende ventidue giocatori, buona parte dei quali non riescono a riposare praticamente mai. Rui Patricio non fa testo, non essendo un giocatore di movimento, ma Ibanez e Mancini, così come Veretout e Cristante, avrebbero bisogno di rifiatare ogni tanto. Il problema è che i cambi in panchina sono molto giovani: nonostante allo Special One piaccia fare esperimenti (Darboe titolare con l'Empoli o Zawleski in campo quindici minuti nel derby) ma la voglia di fare dei ragazzi della primavera non potranno essere le uniche soluzioni.

Via Villar e Mayoral, spuntano Ceballos e Pedersen

Tra i vari giocatori che dovrebbero andar via da Trigoria, da tempo si fanno ormai i nomi di Gonzalo Villar e Borja Mayoral. I due spagnoli non convincono Mourinho, lo sanno e cercheranno di dare il loro contributo a qualche altra squadra. Sembra che sul centrocampista ex Elche, che la Roma valuta intorno ai 15 milioni, sia forte l'interesse del Valencia (oltre a quello di Betis e Siviglia), la stessa squadra che qualche anno fa non aveva creduto nelle caratteristiche dello spagnolo. In sostituzione, Pinto sta scrivendo un paio di nomi nuovi sul taccuino, uno tra tutti Dani Ceballos. Il giocatore della cantera del Betis Siviglia, aveva mostrato qualità interessanti durante l'Europeo under 21 giocato in Italia nel 2019. Di proprietà del Real Madrid dal 2017, è tornato in Spagna dopo l'infortunio rimediato con la Spagna durante le Olimpiadi di Tokyo 2020. Per due anni era rimasto in prestito all'Arsenal, ma in Inghilterra non ha sempre brillato (49 presenze, zero gol e cinque assist) e anche ora in Liga non sta trovando molto spazio. Questo significa che il costo del suo cartellino non dovrebbe essere particolarmente elevato, ma anche le opzioni di prestito non sono da escludere.

Per un centrocampista che deve arrivare, che sia Ceballos o meno, un altro sicuramente se ne andrà. Amadou Diawara non ha spazio con Mou, che l'ha depennato dalle rotazioni dei cambi. L'ex Bologna e Napoli non è un ricambio adeguato per Veretout o Cristante e anche l'inserimento di Darboe tra i big porta il guineano in pole position per lasciare la capitale. Si parla ancora di Zakaria, il centrocampista ventiquattrenne del Borussia Monchengladbach, autore di due gol e un assist finora in Bundesliga. Il giocatore svizzero è un incontrista, uno di quelli che 'fa legna' in mezzo al campo. A Mourinho piacciono proprio questo genere di profili, che tendono a mettere quantità in ogni partita. Anche qui il prezzo del cartellino non dovrebbe essere altissimo (meno di 10 milioni), ma gli addii di Villar e Diawara dovrebbero dare a Pinto un tesoretto da reinvestire in maniera lineare alle richieste dello Special One.

Un altro che per ora non ha tirato il fiato per un secondo è stato Rick Karsdorp. Un'altra necessità di Mou è proprio quella di avere un terzino destro: mentre la fascia sinistra è coperta da Vina e Calafiori, con Spinazzola che dovrebbe rientrare tra non molto, quella destra è sempre e soltanto battuta dall'olandese. E il ricambio dovrebbe arrivare proprio dalla terra dei tulipani, con Pinto interessato a Marcus Holmgren Pedersen, terzino del Feyenoord. Il ventunenne norvegese ha una buona spinta e un piede educato: già quattro gli assist in otto presenze stagionali in Eredivisie. Ma soprattutto darebbe riposo al numero due della Roma, decisamente provato dagli impegni continui a cui è sottoposto.

Simone Biondi