Mario Rui: “Vogliamo vincere la Coppa Italia. Lazio? Speriamo finisca come l’ultima volta”

Le parole del terzino giallorosso al termine del match tra Roma e Cesena

di Redazione, @forzaroma

Al termine del match vinto dalla Roma sul Cesena per 2 a 1, è intervenuto ai microfoni dei giornalisti il terzino giallorosso, Mario Rui.

MARIO RUI ALLA RAI

Il rigore?
Il contatto c’è stato, poi se te lo danno contro ti puoi arrabbiare, ma se il portiere non usciva magari Strootman avrebbe avuto più tempo per controllare.

La partita?
C’è da fare i complimenti al Cesena che è una buonissima squadra. Non tutte le squadre hanno il coraggio di venire a Roma a fare la partita.

Il futuro?
Questa vittoria ci porta avanti in una competizione che vogliamo vincere. Ma lo vogliamo sempre.

La Lazio?
Sarà bello, speriamo finisca come l’ultima volta.

Sul divario delle squadre.
C’è il divario, ma io sono stato dall’altra parte, ho giocato per squadre inferiori ed in effetti queste squadre tendono a dare tutto. Io non penso che il Cesena giochi così solo contro di noi.

MARIO RUI IN ZONA MISTA

Secondo te è più complicata entrare nelle dinamiche della squadra in una competizione a partita secca come la Coppa Italia?
No, non penso. Sto finendo il periodo di guarigione perché diciamo che non sono ancora al massimo. Tutta la squadra e lo staff mi sta vicino ogni giorno, quindi al di là della partita sono felice di essere utile alla squadra.

Avete preso la partita un po’ sottogamba?
Assolutamente no. Abbiamo visto in settimana come giocava il Cesena e abbiamo visto che ha eliminato due squadre di serie A come il Sassuolo e l’Empoli, dimostrando di meritare la qualificazione in entrambe le partite. Si sapeva delle difficoltà che si potevano affrontare, abbiamo avuto dei problemi nel primo tempo poi nel secondo l’abbiamo rimessa a posto.

Vi portavate delle scorie dalla partita con la Sampdoria?
Non penso. Ci sono stati un paio di giorni dove tutta la Roma era giù di morale perché stavamo facendo bene e poi abbiamo perso con la Sampdoria. Dopo questi due giorni così, ci siamo guardati in faccia e ci siamo detti: “Abbiamo dimostrato di essere bravi fino a qui e non può essere una partita a cambiare tutto questo”. Quindi da qui alla fine proveremo a fare quello che abbiamo fatto fino ad ora.

Ti senti pronto a tornare titolare anche in campionato?
Io sento che sto migliorando ogni giorno la mia condizione e penso si sia visto già rispetto alla partita precedente. Io sono alla completa disposizione del mister e quindi se mi chiamerà io ci sarò.

MARIO RUI A ROMA TV

Ha detto tutto il mister, ci aveva trasmesso le problematiche di questa partita. Sapevamo che il Cesena è una squadra di Serie B che non è messa bene in classifica, ma ha dimostrato grandissima organizzazione ed ha giocato a viso aperto dimostrando di essere una buonissima squadra. Nel primo tempo non siamo entrati al massimo non volendo, noi cerchiamo di entrare in campo sempre per vincere. Poi a fine primo tempo il mister ci ha detto quello che non andava bene, penso che nel secondo tempo siamo migliorati.

Hai fatto 90′, che sensazioni hai?
Anche oggi ho finito un po’ a corto di benzina, ma rispetto al match con la Samp mi sento meglio, vengo da un infortunio lungo e cerco di sfruttare le opportunità che il mister mi concede in ogni partita e in ogni allenamento.

Che difficoltà avete avuto nel primo tempo?
Di equilibrio, non eravamo messi benissimo in campo, eravamo un po’ lunghi tra i reparti, la palla tra le linee ci metteva in difficoltà. Nel secondo non è successo più.

Febbraio è un mese decisivo per la Roma.
Saranno importantissimi come quelli precedenti, venivamo da un bel momento prima della partita con la Samp, ora cercheremo di migliorarci perché vogliamo andare in campo sempre per vincere. Vincendo ogni partita da qui alla fine poi faremo i conti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy