Marcano c’è: lo spagnolo è sbarcato a Roma. Cristante e Kluivert sempre più vicini

Marcano c’è: lo spagnolo è sbarcato a Roma. Cristante e Kluivert sempre più vicini

L’ormai ex Porto domani sosterrà le visite mediche. Monchi a Montecarlo: c’è l’accordo con Raiola per l’olandese, ora si tratta con l’Ajax. Per il centrocampista resta da decidere la contropartita

di Francesco Iucca, @francescoiucca

Ecco il secondo colpo di Monchi. Ivan Marcano è sbarcato alle 18.38 nella capitale, presentandosi al pubblico con una sciarpa giallorossa e la scritta: “Io ci sono”. Il difensore spagnolo arriva dal Porto a parametro zero e domani mattina alle 9 sosterrà le visite mediche a Villa Stuart prima di firmare un triennale da 2 milioni a stagione. Il centrale classe ’87 ha salutato i suoi ex tifosi con una lunga lettera pubblicata dal club portoghese: “Un ciclo della mia vita è finito, con la convinzione che sia il momento giusto. Lascio la squadra dove merita di essere”.

IL MERCATO SI ACCENDE – La Roma però non ha intenzione di fermarsi qui. Dopo Coric (definito dal suo ex ds ‘il nuovo Modric’) e Marcano, Monchi è volato a Montecarlo per alcuni incontri di mercato, tra i quali anche quelli con Raiola (agente di Kluivert e Balotelli) e Federico Pastorello. Il ds giallorosso è concentrato sul progetto Roma, anche se il Barcellona ha provato a farlo vacillare offrendogli il ruolo di segretario generale blaugrana. Lo spagnolo continua però a cercare rinforzi e in cima alla lista c’è sempre Bryan Cristante. Il centrocampista dell’Atalanta è sempre più vicino: trovato l’accordo sia col giocatore che con i bergamaschi, resta da decidere la contropartita. Un altro dei papabili è Justin Kluivert, il cui futuro è ancora da decidere: “Devo scegliere. Non sono ancora convinto al cento per cento di nessuna soluzione. Anche restare all’Ajax sarebbe possibile. Mi è stato detto che dovevo firmare il rinnovo, altrimenti sarei dovuto andar via. Mi sento sotto pressione“. Proprio l’incontro di oggi tra Monchi e Raiola potrebbe però essere stato fondamentale: il ds romanista infatti avrebbe praticamente trovato l’accordo con il calciatore e ora è pronto a trattare con l’Ajax che però non fa sconti sul cartellino (circa 20 milioni). Negli ultimi giorni sembra invece essersi raffreddata la pista Talisca, che piace ancora molto alla Roma: da tenere d’occhio i sondaggi della Juve, mentre il Benfica chiede 40 milioni. Nonostante un’annata non molto positiva, Maxime Gonalons non lascerà la capitale. Ad assicurarlo lo stesso agente del francese: “Maxime resterà a Roma al 100%. Ha dovuto ambientarsi, non era mai andato via dalla Francia e piano piano si è inserito. Ora si trova molto bene a Roma, è felice di restare”.

PORTE GIREVOLI – Il pezzo pregiato in casa giallorossa è sempre Alisson Becker. Il portiere brasiliano potrebbe essere diventato il primo obiettivo del Liverpool, soprattutto dopo il disastro Karius in finale di Champions. La Roma, però, pretende ben 90 milioni per il suo guardiano. Non resterà invece Lukasz Skorupski, in cerca di una squadra che gli permetta di giocare con continuità: il polacco potrebbe essere il sostituto di Viviano alla Sampdoria. La Roma dovrebbe dunque trovare il nuovo vice-Alisson: dalla Germania rilanciano l’interesse dei giallorossi per Alexander Schwolow del Friburgo, sul quale c’è però molta concorrenza.

LE ALTRE NEWS – Nel frattempo l’Uefa ha annunciato alcuni importanti cambiamenti per la Champions dell’anno prossimo: il quarto cambio nei supplementari della fase a eliminazione diretta, la variazione degli orari di gioco (21 o 18.55), la possibilità di aggiungere alla lista dopo i gironi 3 nuovi elementi senza restrizione e l’allargamento della panchina. Quella 2018/19 sarà la seconda Champions League vissuta da Francesco Totti con giacca e cravatta. Lo storico capitano della Roma, intanto, questa sera è tornato a indossare gli scarpini in occasione della Partita del Cuore. L’ex numero 10 è stato inserito anche da Kostas Manolas nel suo Dream Team, senza dubbio in ottima compagnia tra Zidane, Ronaldo, CR7 e Messi. Nel frattempo non stenta a diminuire l’amarezza di Nainggolan per l’esclusione dal Mondiale. Il Ninja ha lanciato a una stoccata al ct belga Martinez, che dovrà viaggiare sull’aereo sul quale è raffigurato anche lo stesso Radja: “Qualcuno dovrà cambiare posto…” Roma celebra i suoi simboli: nella notte i tifosi giallorossi hanno fissato uno striscione sul Ponte degli Annibaldi in ricordo di Di Bartolomei, scomparso 24 anni fa. “Grande quanto il cielo… Ago capitano mai dimenticato”, il messaggio per l’ex bandiera romanista. Infine arrivano nuove indiscrezioni sulle divise per la prossima stagione: la seconda maglia della Roma del prossimo anno non dovrebbe essere più bianca, ma grigia con una banda giallorossa sul retro e il famoso Lupetto di Gratton.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy