Malagò: “Speravo in un finale diverso per Totti. Spalletti valuti la componente umana”

Il presidente del Coni: “Non voglio fare nessuna polemica. Totti non vuole creare problemi all’ambiente”

di Redazione, @forzaroma

“Se mi aspettavo un finale diverso per Francesco Totti? Più che altro lo speravo. Sia i tifosi della Roma che quelli delle altre squadre immaginavano una situazione non corrispondente a quella che stiamo vivendo in questi giorni: è un dato di fatto, non c’è da parte mia nessuna voglia di fare polemica”. Giovanni Malagò commenta così la questione relativa alla gestione della fine della carriera di Francesco Totti, che ieri non è entrato in campo a San Siro.

Il numero uno del Coni ha detto la sua a margine dell’incontro con gli atleti nella nazionale di karate al Foro Italico: “Ho sentito le dichiarazioni di Spalletti, indubbiamente il suo ruolo non è facile. Purtroppo c’è sempre una componente tecnica, che deve essere valutata dall’allenatore, e una componente umana, che magari spesso aiuta a risolvere certi problemi: evidentemente qualcosa non è andato nel verso giusto. Totti non vuole creare problemi all’ambiente. La squadra è impegnata per ottenere un risultato che può essere fondamentale per il prosieguo di certe vicende future e degli investimenti della società. State pur tranquilli che al momento opportuno, senza dare una scadenza, Totti esternerà delle posizioni”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy