Malagò: “L’ultimatum di Pallotta sullo stadio? E’ un privato, è una sua libera scelta”

Il presidente del Coni: “La Roma è una società con finalità commerciali ed è chiaro che lui vuole remunerare il suo investimento o al limite farne degli altri e migliorare lo stato dell’arte”

di Redazione, @forzaroma

Dopo aver parlato di Totti, Giovanni Malagò ha voluto commentare le dichiarazioni di James Pallotta sullo stadio della Roma (“O arriva entro il 2020 o vado via”). Queste le affermazioni del presidente del Coni a margine dell’evento Open Goal: “L’ultimatum di Pallotta per la costruzione dello stadio? E’ una sua libera scelta, a prescindere dalla scadenza del 2020 non si può pensare di fare bene l’azionista di una società senza avere una casa di proprietà dove sviluppare l’attività. Pallotta è un soggetto privato che ha investito nella società, non è il primo né l’ultimo che lo farà nel nostro Paese, ne sono arrivati tanti altri anche di Paesi diversi. La Roma è una società con finalità commerciali ed è chiaro che lui vuole remunerare il suo investimento o al limite farne degli altri e migliorare lo stato dell’arte. Mi sembra indispensabile che questo avvenga. Se sono ottimista? Sì, ma certo è tutto molto complicato in queste cose“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy