Maicon: “Abbiamo lottato su un campo difficile. Punto importante”

Le parole del terzino giallorosso al termine del match pareggiato da Bologna e Roma per 2 a 2

di Redazione, @forzaroma

Al termine del match pareggiato da Bologna e Roma per 2 a 2 è intervenuto ai microfoni dei giornalisti il terzino giallorosso, Maicon.

MAICON A PREMIUM

La Roma ha gestito male la partita rispetto al Bologna viste le condizioni del campo?
Sicuramente questo campo li ha favoriti. Era difficile per noi fare il nostro gioco. Il primo tempo abbiamo sofferto tanto, il secondo abbiamo gestito meglio la gara. Abbiamo lottato e l’importante è che abbiamo fatto almeno un punto.

La difesa subisce troppi gol: questa sera ha attenuanti visto il campo?
Cerchiamo ogni giorno di lavorare bene e di non prendere gol, ma nel calcio succede. L’importante è che abbiamo provato a giocare come sappiamo per quanto possibile su un terreno di gioco del genere.

Martedì si gioca in Champions League
E’ una competizione diversa, sarà un altro ambiente e un’altra partita, dovremmo girare le chiavi perché sarà difficilissimo a Barcellona. Speriamo di prepararla bene.

Come stai dal punto di vista atletico?
Sto bene, mi sento bene. Un terreno così non aiuta, ma ho cercato di dare il meglio e quando scendo in campo do sempre il 100% per la squadra.

Come è stato giocare dopo i fatti di Parigi?
E’ stato bello il messaggio che ha dato la gente: sicuramente non possiamo smettere di vivere altrimenti diamo retta a loro. La vita continua.

MAICON A SKY

Si è giocato in un freezer, in un frigorifero, forse avete dovuto togliere i vostri abiti più tecnici e mettere la calottina da pallanotista.
Sicuramente non aiuta il nostro gioco che è completamente diverso di quello che abbiamo fatto oggi, però anche così dobbiamo arrampicarci, abbiamo cercato di farlo. Però comunque un punto lo portiamo a casa.

È mancata la gestione del vantaggio nel finale?
Non ho visto gli ultimi 20’ di partita, però dopo dobbiamo analizzare anche quello. Sicuramente oggi era importante vincere. Era un campo difficile, il Bologna dopo aver cambiato allenatore sta facendo un altro campionato. Però noi abbiamo cercato di fare il nostro risultato, comunque un punto non è niente male.

Ti aspettavi che oggi Destro facesse questa partita di grande orgoglio?
Sappiamo della qualità di Mattia, è un grande giocatore e oggi lo ha dimostrato ancora una volta. Complimenti a lui, ma noi dobbiamo seguire la nostra strada. C’è già una partita importante martedì, dobbiamo prepararla bene.

Questa è un’occasione persa?
No, vediamo gli altri risultati. Però sicuramente oggi una vittoria qui sarebbe stata più importante di un pareggio.

Era giusto giocare la partita viste le condizioni del campo?
Mah, quello che deve decidere è l’arbitro. Noi siamo qua per fare il nostro lavoro, lui alla fine ha deciso di giocare e noi siamo scesi in campo a fare il nostro lavoro.

MAICON A ROMA TV

Una carriera con tante partite in condizioni di campo difficile. Te la ricordi una così?
Così no, ne ho giocata una con la neve ma si poteva giocare. Oggi no, e un campo brutto così è la prima volta che mi capita in Italia.

Che cosa è cambiato nell’atteggiamento tra il primo e il secondo tempo
Non ci aspettavamo un campo così, abbiamo cercato di adattarci al meglio ma al primo tempo non ci siamo riusciti. Meglio nel secondo tempo peccato non essere riusciti ad ottenere il risultato che volevamo.

Perché nel secondo tempo atteggiamento diverso?
Non vedo così tanto diverso, il gioco era palla lunga e sperare con Dzeko che teneva palla. Non è una scusa, questo pareggio non è buono perché volevamo vincere.

Risultato giusto per quello visto in campo?
Per quello che abbiamo fatto in campo il risultato è giusto, ma non è stato il nostro solito gioco per colpa del campo. Questo punto però alla fine del campionato farà la differenza

MAICON IN ZONA MISTA

Ti aspettavi questo Bologna?
Nelle ultime partite hanno fatto bene, hanno vinto a Verona giocando un grande calcio. Quindi il Bologna me lo aspettavo così, ma non il campo. Abbiamo cercato di adattarci al terreno, ma non ci siamo riusciti al massimo. Secondo me questo è un punto che farà la differenza alla fine.

Era giusto giocare?
E’ una decisione che deve prendere l’arbitro. Noi stiamo qua per fare il nostro lavoro, lui ha deciso di giocare. Alla fine lui ha deciso così, e noi siamo scesi in campo per fare il nostro che è giocare.

Adesso la Champions League…
Ora dovremo girare le chiavi perchè è un’altra competizione, un’altra atmosfera. Prepariamola bene perchè martedì sarà durissima.

Destro?
Sappiamo le sue qualità, Mattia è un grandissimo giocatore che ha segnato tanti gol con noi, ci ha dato una grandissima mano. Non ci sono dubbi sulle sue qualità. Poi il gol dell’ex non ce lo aspettiamo mai perchè vogliamo sempre vincere. Ma complimenti a lui perchè ha giocato una grande partita.

Rocchi?
Non parlo mai delle decisioni arbitrali. C’è il diritto di sbagliare, ma si può fare meglio. Però il campo non ha per niente aiutato la nostra squadra, il nostro gioco non è questo. Non è una scusa, infatti abbiamo cercato di adattarci a questo terreno, ma alla fine questo è un punto che è venuto bene.

Problema di approccio?
No, non è mai questione di approccio. L’abbiamo preparata bene, ma non ci aspettavamo un terreno così. E’ andata così, ora dovremo pensare avanti. Già martedì c’è una partita di Champions importante, noi dobbiamo continuare su questa strada.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy