A Madrid bacchettano Bale: chiedere l’autografo a Totti è sintomo di poca personalità

L’ambiente madridista non ha gradito l’ammirazione provata dall’ala gallese per il capitano della Roma

di Bruno Di Benedetto, @BrunoDibe

As Diario riporta oggi nell’edizione cartacea una notizia che a molti potrebbe sembrare strana, se non assurda: all’ambiente madridista, l’autografo richiesto a Totti da Gareth Bale, non è piaciuto affatto.

Florentino Perez dopo aver speso 100 milioni per portare il Gallese al Real, lo vorrebbe trasformare nel simbolo della squadra. Tuttavia, si legge, “con l’atteggiamento dimostrato in Australia sarà difficile che Bale riceva il testimone da Cristiano Ronaldo, un giocatore che ha un’autostima tale da non considerare superiore a lui nessun altro giocatore“.

Una strana notizia, davvero difficile da capire: è possibile davvero che qualcuno a Madrid faccia tanta fatica a separare l’agonismo tra colleghi dalla sincera ammirazione umana e sportiva? Non può darsi che Bale, di quasi 13 anni più piccolo di Totti e certo cresciuto guardandolo giocare, abbia voluto semplicemente un ricordo di colui che è in questo momento la più grande leggenda vivente del mondo del calcio?

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy