Losi: “Ringrazio Totti per tutto quello che ha fatto per la Roma. Smettere è dura”

L’ex capitano giallorosso: “Non è facile lasciare, non finisce, stare in campo è una cosa, non giocare più un’altra. E’ abituato a stare in campo, a fare la vita da giocatore”

di Redazione, @forzaroma

Nel giorno dell’ultima partita di Francesco Totti con la maglia della Roma, anche l’ex capitano giallorosso Giacomo Losi ha voluto dire la sua sul numero 10 romanista. Ecco le sue dichiarazioni ai microfoni di Teleradiostereo:

Il tuo stato d’animo quando hai lasciato il calcio?
E’ diverso rispetto a Totti. L’ultima partita, non servivo più, sono stato messo da parte. Non mi hanno detto nemmeno grazie o ciao. In quel periodo era Anzalone il presidente. Non mi sono piaciuti, ho dato la mia carriera alla Roma.

Perché sei rimasto romanista?
Io sono arrivato a 19 anni ed ho giocato fino a 34, come potevo non essere romanista. Capitano di questa squadra, ti viene un attaccamento naturale. Ero tifoso del grande Torino, ma poi la Roma è stata la mia squadra del cuore.

Cosa diresti a Totti dopo Roma-Genoa?
Lo abbraccio e lo ringrazio per quello che ha fatto per la Roma. Non è facile lasciare, non finisce, stare in campo è una cosa, non giocare più un’altra. E’ abituato a stare in campo, a fare la vita da giocatore. E’ dura smettere, devi avere un grande carattere, altrimenti te la porti dentro per parecchio.

Saresti andato in qualche altra squadra?
Io dissi “o gioco per la Roma o non gioco più”, non potevo lasciarla. C’erano tante squadre che mi volevano, ma volevo indossare solo quella maglia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy