Londra chiama Roma: dirigenza pronta al vertice da Pallotta. Schick, il cuore è ok. Defrel al lavoro

Stato di crisi in casa giallorossa: tra domani e giovedì, Baldissoni, Monchi e Gandini voleranno in Inghilterra dal presidente. Mercato: il Liverpool sonda Strootman e pensa anche a Alisson, ma l’agente del brasiliano smentisce

di Melania Giovannetti, @MelaniaGvn

Un solo obiettivo in casa Roma: trovare soluzioni. L’assenza di risultati e di gioco ha aperto una vera e propria crisi, e così in settimana la dirigenza volerà a Londra per raggiungere il presidente Pallotta e per discutere del crollo verticale della squadra, fuori dalla Coppa Italia e ormai lontana ben 11 punti dal Napoli capolista. Domani sarà il turno del dg Baldissoni, dell’ad Gandini e di Guido Fienga, Head of Strategy & Media. I tre saranno impegnati in riunioni legate all’aspetto economico del club e anche al main sponsor (che ora potrebbero essere addirittura due). Giovedì anche Monchi sarà a Londra, pronto a relazionare il presidente Pallotta sulla situazione attuale e a cercare soluzioni per risolvere la crisi giallorossa. Magari tornando con un tesoretto da investire sul mercato per rilanciare la Roma.

CALCIOMERCATO – Già, il mercato. I parametri legati al Fair Play Finanziario non permettono alla Roma di mettere a segno colpi in questa sessione di gennaio, a meno che non escano alcuni calciatori da Trigoria. Mentre il Liverpool sonda il terreno per Strootman, in Brasile sono convinti che i Reds stiano pensando anche ad Alisson. L’agente del portiere, però, ha smentito categoricamente: “Nessuno del Liverpool ha parlato con me”. Restando in Inghilterra, ben 3 big avrebbero messo gli occhi su Lorenzo Pellegrini, attirate dalla clausola rescissoria bassa (25 milioni di euro): Chelsea, Manchester United e Manchester City. Galatasaray e Besiktas puntano Under in prestito, ma l’agente del turco non ne vuole sentir parlare: “Il suo futuro è alla Roma”. Intanto Aleix Vidal è sempre più vicino al Siviglia, mentre il giovane Cappa passa al Sassuolo: domani visite e firma.

SCHICK, CONTROLLI AL CUORE OK. DEFREL A ROMA – La Serie A – che oggi ha pubblicato il programma di anticipi e posticipi fino alla 29esima giornata (Napoli-Roma sabato 3 marzo alle 20.45) – va in vacanza e Trigoria si svuota. Non completamente, però. Gregoire Defrel è rimasto a Roma per allenarsi e provare a recuperare dall’infortunio al ginocchio sinistro che lo tiene fuori da 40 giorni. L’obiettivo del francese è quella di strappare una convocazione per il big match contro l’Inter, in programma il 21 gennaio. Insieme a lui anche Patrik Schick, a Roma per sottoporsi a nuovi controlli (cardiologici e non) che hanno confermato l’idoneità sportiva.

ALEKSANDAR LA FURIA – Lunedì mattina Defrel e Schick ritroveranno tutti i compagni per il primo allenamento in vista dell’Inter. Il clima a Trigoria, però, non sarà certamente dei migliori. La brutta sconfitta contro l’Atalanta ha portato Kolarov a scatenare la sua furia durante l’intervallo del match, sia uscendo dal campo che dentro gli spogliatoi. “Io sto qui a farmi il c**o, avete rotto, vaglielo a dire a quello che quando sbaglia neppure chiede scusa” avrebbe detto il serbo a Manolas. Il ‘quello’ in questione? Alessandro Florenzi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy