Liverpool-Roma, i tifosi sui social: “Un’altra Romantada si può fare. Obbligatorio crederci”

Tutte le reazioni dei cuori giallorossi in trepidazione prima, durante e dopo la semifinale di Champions, vinta 5-2 dai Reds

di Melania Giovannetti, @MelaniaGvn

LA PIRAMIDE ANFIELD – Salah, re d’Egitto e dell’Anfield. La prestazione superlativa dell’attaccante dei Reds ha scatenato nel post 5 a 2 del Liverpool l’ironia dei social. Commenti, grafiche e montaggi per rendere omaggio alla partita dell’ex romanista, sempre più leader indiscusso dei tifosi inglesi. L’Anfield è ormai casa di Salah, e c’è chi addirittura vorrebbe costruire una piramide al posto di una delle tribune.

La Roma in balìa del Liverpool per gran parte della partita, cinque gol subiti in venti minuti che non hanno lasciato scampo e respiro alla squadra di Di Francesco. Una Roma spaesata, presa secondo i social ‘a pallonate’ nel corso dei 90′ minuti: una prestazione che viene sintetizzata con la gif di Homer Simpson sepolto dai troppi palloni calciati verso la sua porta, nel soggiorno di casa.

Dai Twitter arriva anche una ‘frecciata’ alle dichiarazioni di Eusebio Di Francesco del prepartita. “Lo conosciamo bene, sappiamo come gioca. incontrarlo per noi è un vantaggio”. “Pensa se non lo conoscevi”, la pronta risposta di un web che ha poi ironizzato sullo sguardo affranto di Totti a fine partita.

 

“SPERIAMO IN UNA NUOVA ROMANTADA” – Al 90′ è 5-2, un risultato che, dopo Barcellona, preoccupa ma non butta giù del tutto i tifosi giallorossi: “Speriamo in un’altra Romantada“, “Obbligati a crederci“, “Il 2 maggio troveranno una bolgia all’Olimpico“. C’è anche chi si affida all’ironia pensando al 4-1 di Barcellona: “Non puoi fare la rimonta se non perdi di almeno 3 gol“. Salah e il suo Liverpool fanno paura, ma la Roma l’ha già fatto, tutto è possibile: appuntamento a mercoledì 2 maggio, con un Olimpico tutto esaurito.

Caricamento sondaggio...

DZEKO-PEROTTI ALL’ULTIMO: “SI PUO’ FARE” – A 10′ dalla fine, un lampo giallorosso si accende: Edin Dzeko segna il gol della bandiera, è 5-1: “L’unico che potesse fare qualcosa“. L’orgoglio esce fuori e all’85’ arriva il secondo gol giallorosso su rigore di Perotti: “Intravedo una piccola luce”, “Il ritorno non sarà così inutile”, “Si può ancora fare l’impresa“.

L’ITALIA NON È PIU’ DELLA ROMA – Passano i minuti e la storia della partita non cambia: Schick prova a impensierire Karius, ma è sempre il Liverpool a mettere paura, nonostante l’uscita dal campo di Salah. Prima tutta Italia romanista, dopo il 5-0 ognuno torna a tifare per la sua squadra, prendendo in giro la Roma per la pesante sconfitta ormai imminente: “È finito il primo set?”, “Carino il nuovo sponsor. Si potrebbe anche leggere come “VOLANO SCUFFIE”“.

DEBACLE ROMA La difesa della Roma non c’è: pochi minuti dopo il terzo gol, arriva la doppietta di Firmino: è 5-0 per il Liverpool. Nel mirino delle critiche social c’è Di Francesco e la sua difesa a 3: “Fermo restando gli errori arbitrali, Di Francesco ha commesso l’ennesimo suicidio tattico della stagione. Non basta fare 3-0 al Barcellona per essere un grande allenatore“.

GOL MANE’ – Niente da fare per la Roma: al 55′ arriva il 3-0 di Mané su ripartenza di Salah (in fuorigioco): “Anche stasera paghiamo il pizzo all’Uefa“, “Siamo tornati sulla terra“.

VIA AL SECONDO TEMPO – Partono i secondi 45′ e il pensiero è ancora tutto per Salah: “Il vero grande rammarico è pensare che era nostro…“, . Nel mirino c’è sempre Juan Jesus: “DiFra fa una sostituzione all’intervallo, e la notizia è che non è Juan Jesus a lasciare il campo“.

PARTE LO SFOTTO’ SOCIAL – Dopo una bella partenza, la Roma è sotto di 2 gol all’intervallo. Inevitabili gli sfottò dei social: “Dite ai giallorossi che possono anche evitare di prenderne 4 all’andata“, “Dopo il primo tempo passato a rincorrere Salah, Juan Jesus è diventato Juan Allah“.

SALAH SEGNA E NON ESULTA – Al 34′ il risultato si sblocca con Momo Salah che si inventa uno dei suoi eurogol: sinistro a giro che finisce all’angolino, imparabile per Alisson. Niente esultanza per l’egiziano, il calciatore più temuto dai tifosi romanisti: “Chi se non lui?”. Dieci minuti dopo il 2-0, sempre firmato da Salah: “Fra un po’ sarà Messi ad essere chiamato il Salah argentino”.

MANÈ ALL’ARREMBAGGIO – Il Liverpool si fa sempre più sotto, soprattutto con Sadio Mané: due le occasioni sprecate dall’attaccante senegalese, più un gol annullato per fuori gioco.

JUAN JESUS NEL MIRINO – Dopo un break romanista, il Liverpool torna in avanti, con Juan Jesus che appare il difensore maggiormente in difficoltà: “Se gioca lui una semifinale di Champions, c’è speranza per tutti“.

MALEDIZIONE LEGNI – Poi la Roma si accende con un vero e proprio siluro di Kolarov che piega le mani di Karius e poi si scaglia sulla traversa, l’ennesima della stagione romanista: “Missile terra-aria da fermo di Kolarov“, “Ho sentito il rumore della traversa da casa mia“, “Alla traversa di Kolarov, si è sgretolata una statua del colonnato di San Pietro”.

SALAH SHOW DA SUBITO – Inutile nascondersi: l’uomo più temuto è quel Momo Salah che meno di un anno fa faceva impazzire l’Olimpico. In meno di 10′, l’ex giallorosso si mette subito in mostra con le sue consuete ripartenze, con Juan Jesus che prova ad arginare gli scatti dell’egiziano.

VIA AL MATCH: VIA AGLI SFOTTO’ – Pronti, via: finalmente arrivano le 20.45 tanto attese. Da Miami persino Bobo Vieri tifa Roma, nonostante il suo passato alla Lazio. Nel frattempo non passa inosservato un coro particolare della Kop sulla base di ‘Un giorno all’improvviso‘, famoso coro del Napoli, mentre il guardalinee si perde la bandierina: via agli sfottò. E a proposito di sfottò: poteva mancare qualcosa su Buffon? Ovviamente no!

WhatsApp Image 2018-04-24 at 20.28.26

DENTRO E FUORI LO STADIO – I tifosi Reds accolgono la squadra con cori e fumogeni, mentre qualcun altro non coglie appieno l’appello di Klopp: piccola rissa tra inglesi e tifosi giallorossi. Nel frattempo il settore ospiti di Anfield si riempie e inizia lo spettacolo. Poi parte ‘You’ll never walk alone’, e sono brividi per tutti. This is Anfield.

LA TENSIONE PRE-PARTITA – L’appuntamento con la storia si avvicina: alle 20.45 la Roma scenderà sul campo di Anfield per giocarsi la semifinale di Champions League contro il Liverpool di Klopp. A meno di un’ora dal fischio d’inizio, l’ansia dei tifosi sale sempre di più. “È adesso che possiamo decidere cosa vogliamo essere“, parola di Luca Di Bartolomei, figlio di Ago. Da Parigi anche Svevo della web-serie ‘Ritals’ freme: “Attesa infinita“.

DA ANFIELD – Intanto da Liverpool, mentre i sostenitori Reds accolgono la loro squadra con cori e fumogeni, iniziano ad arrivare le prime foto degli oltre 2500 tifosi giallorossi sbarcati in Inghilterra.

Liverpool-Roma Tifosi

L’ITALIA PER LA ROMA – Oltre 2500 cuori giallorossi a Liverpool, e chissà quanti milioni davanti alla tv. Ma non sono solo i tifosi romanisti a sperare nella vittoria della squadra di Di Francesco. “Stasera nessuna differenza, tutta l’Italia tifa per la Roma” è la sintesi di tantissimi messaggi sui social.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy