Liverpool, Dalglish: “La Roma non meritava la finale nel 1984, stavolta non ci arriverà”

L’ex calciatore dei Reds: “Contro di noi ci sarebbe dovuto essere il Dundee, quella partita fu un furto. L’arbitro era stato corrotto”

di Redazione, @forzaroma

Kenny Dalglish entra a gamba tesa su Liverpool-Roma. I suoi riferimenti sono innanzitutto a quella finale di Champions di 34 anni fa. Ne ha scritto sul portale “Sundaypost.com”.

“Devo ammettere che la mia mente è tornata diverse volte negli ultimi giorni a quando abbiamo sconfitto la Roma sul loro campo per vincere la Coppa dei Campioni nel 1984.
Prima di tutto, non riesco ancora a credere che per la finale sia stato permesso di giocare allo Stadio Olimpico, visto che era una partita casalinga. Questa è stata una mossa irresponsabile della UEFA.
Alcuni episodi della partita sono ancora abbastanza chiari nella mia mente: Phil Neal che segna per portarci avanti, così come il pareggio prima dell’intervallo di Roberto Pruzzo.
Ai tempi supplementari ci furono poche azioni. Ai rigori quello che non ho mai dimenticato è stato il modo in cui il nostro portiere, Bruce Grobbelaar, ha parato. Oscillava le gambe sulla linea di fondo e faceva tutto il possibile per far innervosire i giocatori italiani. Era tipico di Bruce, ma nessuno di noi sapeva che si sarebbe comportato in quel modo. Era totalmente improvvisato. Bene, funzionò. Francesco Graziani ha sbagliato e Alan Kennedy ha segnato il rigore decisivo per regalarci il 4-2.
C’era la sensazione in noi che la Roma non meritasse veramente di essere lì. Il Dundee United avrebbe dovuto essere in quella finale. Hanno perso 3-2 contro la Roma in semifinale e tutti hanno avvertito che la sconfitta era in circostanze sospette.
Successivamente è stato rivelato che l’arbitro di partita per la tratta di ritorno a Roma, il francese Michel Vautrot, era stato corrotto da un dirigente della Roma.
Ha negato a Jim McLean e ai suoi giocatori la possibilità di giocare in finale. Anche a 34 anni di distanza, è vergognoso sapere che il furto è avvenuto. Ciò è assolutamente inaccettabile e dovrebbe essere intrapresa un’azione retrospettiva.
Usare tattiche subdole non è un modo per raggiungere il successo. I dirigenti del nostro calcio dovrebbero agire e assegnare punizioni.
Martedì sera non ci sarà niente di negativo in un pareggio. Non vedo l’ora, per il Liverpool vincere senza subire gol sarebbe favoloso.
La squadra di Jurgen Klopp ha ragione di voler segnare in trasferta, questo renderebbe molto difficile raggiungere la finale per gli italiani.
Tuttavia, non sto sottovalutando la Roma: hanno mostrato un’incredibile fiducia e pazienza per rimontare tre gol fino a sconfiggere il Barcellona ai quarti, è stato un risultato incredibile.
Per ottenere una vittoria, il Liverpool deve solo essere se stesso, rilassarsi e giocare a modo suo.
Essere in semifinale è un’indicazione del lavoro che hanno fatto in questa stagione, e una conferma che molte cose sono state fatte nel modo corretto.
Ho la sensazione che il Liverpool andrà in finale, davvero. Klopp ha alcuni calciatori eccezionali, da Robertson a Mo Salah, da Virgil van Dijk a Roberto Firmino. Anfield sarà un fattore e tutti noi vogliamo un’altra notte memorabile”.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. encat - 3 anni fa

    ma che vuole ancora sto vecchio rosicone?? che poveretti questi scozzesi mezzi inglesi, non sanno neanche godersi le vittorie
    e tanto per la cronaca, la sede della finale di CL si decide prima che inizi il torneo, si sapeva benissimo fin da settembre che si sarebbe giocato a Roma, e di certo nessuno immaginava che quella Roma, per quanto fortissima, sarebbe arrivata in fondo
    Il Liverpool andrà in finale, state sereni, ma contro il Real non potrà nulla, hanno tutto dalla loro parte, anche gli arbitri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. noel - 3 anni fa

    Dopo le dichiarazioni di Danny Daglish, oggi ho rivisto la partita di ritorno Roma-Dundee.

    Persa l’andata a Dundee per 2 a 0, la Roma ha ribaltato il risultato vincendo all’Olimpico per 3 a 0 con doppietta di Pruzzo e gol di Ago DiBa su rigore.

    L’arbitro ha annullato due gol di Bruno Conti (decisioni giuste) e Tancredi ha parato un solo tiro (centrale). Non ho visto niente di sospetto come dichiara oggi Daglish.

    Questa e` una pre-tattica brittanica prima dei match che contano. Ormai siamo abituati. La Roma e`avvista. Massima concentrazione per portare a Roma un buon risultato e giochiamo il tutto all’Olimpico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy