Lippi: “Dovrebbe essere Totti a dire che smette, non gli altri”

L’attuale ct della Cina: “Ho sentito Francesco 10 giorni fa e non mi ha detto niente. Secondo posto Roma? I giallorossi non si lasceranno sfuggire l’occasione”

di Redazione, @forzaroma

Marcello Lippi, attuale commissario tecnico della Cina, torna a parlare dell’ormai sempre più probabile addio al calcio di Francesco Totti. Queste le sue dichiarazioni ai microfoni di ‘La Politica nel pallone’ su Gr Parlamento: “Totti? Ho parlato con Francesco una decina di giorni fa e non mi ha detto del fatto che smette. Abbiamo scherzato un po’. Tutti dicono che smetterà ma dalla sua bocca la frase non è ancora uscita ed è un peccato. Un campione come lui, un simbolo di una città come è stato lui, non devono essere gli altri a dire che smette, dovrebbe essere lui.

La Roma è tornata al secondo posto grazie alla vittoria per 3-1 sulla la Juventus. I giallorossi si trovano adesso a +1 sul Napoli a due giornate dal termine del campionato. Secondo Lippi la squadra di Spalletti non si farà sfuggire l’accesso diretto alla prossima Champions League: “Mancano due partite, la Roma all’ultima avrà il Genoa con l’addio, credo, di Totti al calcio giocato, anche se lui non lo ha ancora detto. In questo momento la Roma, dopo aver sbagliato tanti momenti importanti durante l’anno, non si lascerà sfuggire questa occasione, non sbaglierà queste due partite e le vincerà, ma c’è un Napoli fantastico che gioca un calcio veramente bello da vedere, con 107 gol fatti. Sarebbe un peccato non dovesse andare in Champions visto che arrivando terzo dovrà giocare i preliminari”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy