L’Inter piange e arriva Bergonzi: la Roma ritrova il killer di Verona

di finconsadmin

(di Alessio Nardo) Nel match pi? importante della stagione, la Roma ritrova un suo caro vecchio nemico. Mauro Bergonzi di Genova, ossia tracotanza e toni alti, ira ed errori. Lo stesso fischietto della sciagurata trasferta natalizia di Verona con il Chievo (datata 16 dicembre): due rigori solari negati ai giallorossi ed un gol (quello di Pellissier) viziato da posizione di fuorigioco.

 

Una direzione che fece arrabbiare mister Zeman, non presentatosi in sala stampa a fine gara. ?Zeman non parla ? disse Baldini? perch? si ? definito pi? sereno nel non farlo. Non gli ? andato gi? qualcosa, non ha voluto parlare per non farsi scappare qualche polemica?. Tra i pi? inviperiti, in quel freddo pomeriggio tra le nebbie venete, Federico Balzaretti: ?Spero che la societ? intervenga perch? ? stato un arbitraggio a senso unico. Siamo dispiaciuti perch? queste sono partite da vincere assolutamente.? Sul gol non eravamo piazzati male, ma Pellissier era in fuorigioco?.

 

L’Inter piange, lancia l’allarme per qualche torto subito nelle ultime settimane e puntualmente arriva Bergonzi. Forse per compensare. Chiss?, magari per decidere una partita chiave. Roma-Lazio in finale di Coppa Italia sarebbe un rischio. Caos legato all’ordine pubblico, disagi, problemi da risolvere. Meglio intervenire alla radice, e “regalarsi” un derby dell’amicizia tra Lazio e Inter. Occhio Roma, occhio al giochino. Mercoled? sera bisogner? dare il 110% ed esser perfetti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy