Le decisioni della Lega fanno discutere. Marquinhos e De Rossi sono pronti per il Milan

di Redazione, @forzaroma

(di Giovanni Gallo) Continua la preparazione dei giallorossi in vista della sfida contro il Milan. Nella seduta mattutina Marquinho è risultato assente, il suo nome non è stato inserito nella successiva lista dei convocati  a differenza di Marquinhos, pienamente recuperato. Lavoro atletico e di possesso palla, da segnalare la presenza di Dodò e il centrocampo titolare schierato in partitella: Pjanic, De Rossi e Florenzi.

 

Il Milan ha svolto la consueta seduta di allenamento che precede una gara di campionato. Da segnalare il recupero di Abate che nei giorni scorsi era stato colpito da influenza. Il gruppo ha effettuato la seduta con una serie di esercizi dedicati al riscaldamento muscolare a secco e partitelle. Alle 16.00 la squadra rossonera è partita su un Frecciarossa diretto a Roma.

 

Prima di partire, Allegri ha rilasciato le seguenti parole in conferenza: La Roma? Credo che tecnicamente sia la più forte o tra le migliori 3 del campionato. Lo sta dimostrando un po’ a fasi alterne, devono assimilare i concetti del nuovo allenatore.Sappiamo che è uno scontro diretto e affronteremo una squadra che, secondo me, è una delle 3 più forti del campionato. Spazi dietro, ultimamente, ne lascia sempre meno quindi dovremo essere intelligenti domani. Zeman? E’ uno dei migliori a far giocare le squadre, ha uno sviluppo offensivo ottimo, credo sia uno dei più importanti insegnanti di calcio”.

 

 

ZEMAN – Vigilia di Roma-Milan, mister Zeman ha parlato in conferenza stampa. L’imminente gara con il Milan è l’argomento principale, una squadra per niente dimessa:  “Sta facendo risultati importanti, è sempre il Milan. Lo scorso anno ha perso il campionato nelle ultime partite, ha calciatori importanti nonostante le cessioni. Si è trovato il capocannoniere del campionato che ha sostituito Ibrahimovic sul piano dei gol.” La Roma è pronta, ma non è una gara da ultima spiaggia: “No, perchè si dice dopo ogni gara. La classifica si guarda alla fine […]. Una gara importante per la storia delle società, ci sono sempre state belle partite: domani spero che ci divertiremo più noi. Adesso la classifica dice che siamo tra le prime 7, poi tutte cercheranno di superarsi, di solito si dice che chi sta dietro è avvantaggiato, vedremo…”

 

L’espressione ‘non sa allenare’ non è da reputare, per il contesto considerato, sproporzionata, nè gratuita“. Per questa ragione il gup di Milano ha deciso di assolvere l’ex dg della Juventus, Luciano Moggi, dall’accusa di diffamazione che gli veniva contestata per alcune affermazioni da lui rilasciate alla stampa al termine di un’udienza del processo sulla vicenda Calciopoli, tra cui un “non sa allenare” riferito all’allenatore ‘giallorosso’ Zdenek Zeman.

 

 

LEGA SERIE A, DECISIONI CHE FANNO RUMORE –  L’Olimpico non rivedrà la luce del sole almeno fino alla gara con il Parma del 17 marzo. La Lega Serie A ha annunciato l’elenco di anticipi e posticipi  fino alla 29^ giornata, 10^ del girone di ritorno: la Roma giocherà 5 serali in casa, rispettivamente con Inter, Cagliari, Juventus, Genoa e Parma (senza calcolare la gara di domani con il Milan, che allungherebbe la serie a 6 partite consecutive). I nuovi elenchi degli anticipi e posticipi successivi alla 29^ giornata potrebbero far slittare il ritorno al consueto orario pomeridiano: la prima all’Olimpico sarà il derby contro la Lazio alla 31^ giornata (6/7 aprile), una gara da notturna per il suo spessore, ma giocata spesso il pomeriggio per questioni di ordine pubblico. Se la sfida con la Lazio si dovesse giocare alle 20.45, dovremmo aspettare la gara con il Pescara del 20/21 aprile, che, salvo sorprese, si giocherà nel pomeriggio.

 

Tramite il proprio sito ufficiale la Lega Serie A ha comunicato le date dei quarti di finale e delle semifinali della Coppa Italia. La Roma affronterà la Fiorentina al Franchi mercoledì 16 gennaio.

La Roma non e’ per nulla soddisfatta del calendario relativo ai quarti di finale di Coppa Italia diramato dalla Lega, e sta studiando il regolamento per valutare un possibile ricorso. La squadra giallorossa, secondo quanto deciso, dovra’ infatti giocare in casa della Fiorentina il prossimo 16 gennaio, oltre una settimana dopo l’impegno della Lazio all’Olimpico contro il Catania (8 gennaio). Le due date cosi’ distanti, secondo quanto trapela da Trigoria, non autorizzerebbero quindi l’inversione del campo per la gara coi viola.

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy