Lazio, Lotito: “A Roma più romanisti che laziali, ma noi siamo la storia del calcio nella Capitale”

Lazio, Lotito: “A Roma più romanisti che laziali, ma noi siamo la storia del calcio nella Capitale”

Il presidente biancoceleste in occasione della premiazione in Campidoglio per la vittoria della Coppa Italia: “Rappresentiamo la storia, l’Aquila è il simbolo di Roma, rappresenta la libertà e la fierezza. Siamo un punto di riferimento per il cambiamento”

di Redazione, @forzaroma

Claudio Lotito arriva in Campidoglio. Oggi la sua Lazio è stata premiata nell’Aula Giulio Cesare per la vittoria della Coppa Italia 2018-19 e, in occasione della cerimonia, il presidente biancoceleste ha preso la parola. Ecco le sue dichiarazioni: “Ringrazio i presenti e l’amministrazione, il sindaco, la giunta. Dopo tanti anni ci hanno accolto nella nostra casa, ci consentono per questo pomeriggio di essere qui come rappresentanti di Roma. Ci sono più romanisti che laziali nella Capitale, ma la Lazio ha una responsabilità maggiore perché rappresenta la storia del calcio a Roma. Questo ulteriore titolo è meritato, dettato dagli sforzi di tutti. Mi riferisco alla squadra, ai tecnici, a tutti i dipendenti. È uno sport di gruppo, si vince insieme, è anche la vittoria della città di Roma. Rappresentiamo la storia, l’Aquila è il simbolo di Roma, rappresenta la libertà e la fierezza. Siamo un punto di riferimento per il cambiamento, anche noi facciamo battaglie per migliorare il sistema e far sì che venga premiato solo il merito. Portiamo avanti i valori dello sport, li accudiamo con le azioni della società e della squadra anche negli ospedali a supporto della gente. Il calcio è una malattia sana, portatrice di forza e sentimenti, dietro noi c’è un popolo. Lo dico ai giocatori, devono essere campioni anche nella vita. Speriamo di non tradire le aspettative e di conquistare nuovi titoli“.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. rolemaster - 3 mesi fa

    Mi meraviglio che Lotito, persona colta, abbia pronunciato uno strafalcione storico simile, sarà stato l’imbarazzo di vedere attorno a sé i veri colori ed il vero simbolo di Roma, ovvero oro, porpora e lupa capitolina. L’Aquila fu simbolo delle legioni, creato da Caio Mario e non è mai stato il simbolo dell’Urbe. Ad oggi, rappresenta solo la Lazio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy