Lazio, Diaconale: “Nostra iniziativa su SPQR era corretta. Contribuito a risolvere un problema”

Il responsabile della comunicazione biancoceleste risponde alla sindaca Raggi, che aveva parlato di “polemiche surreali” e “strumentalizzazioni politico-sportive“

di Redazione, @forzaroma

Se la nostra iniziativa spinge l’amministrazione comunale a depositare un marchio e a renderlo protetto, vuole dire che abbiamo colto nel segno ed era corretta. Strumentalizzazioni politiche non rientrano nelle nostre intenzioni, ci fa piacere invece di aver contribuito a risolvere un problema“. Come riporta l’Ansa, il direttore della comunicazione della Lazio, Arturo Diaconale, replica così al post apparso sul profilo facebook della sindaca Virginia Raggi riguardo l’uso della scritta S.P.Q.R. sulle maglie della Roma nell’ultimo derby giocato all’Olimpico. Nel post, Raggi parla di “polemiche surreali” e “strumentalizzazioni politico-sportive“, citando un’interrogazione presentata in Campidoglio dall’opposizione. Sul tema c’era stata nei giorni scorsi una richiesta di chiarimenti dallo club biancoceleste. Raggi, sottolineando che la scritta Spqr non è registrabile, ha promesso di far registrare un “marchio figurativo” con la scritta e lo scudo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy