Lazio, Correa: “Siamo stati sfortunati, sono incavolato. Anche Pau Lopez è stato bravo”

Lazio, Correa: “Siamo stati sfortunati, sono incavolato. Anche Pau Lopez è stato bravo”

L’attaccante argentino: “Avrei potuto fare meglio sull’occasione a tu per tu col portiere”

di Redazione, @forzaroma

Il derby tra Lazio e Roma finisce 1-1, con i biancocelesti molto rammaricati per le tante occasioni non sfruttate. Ecco le parole nel postpartita di Joaquin Correa:

CORREA A LAZIO STYLE CHANNEL

“Nell’occasione a tu per tu con Pau Lopez avrei potuto fare meglio, anche se lui ha fatto una bella parata. Abbiamo avuto anche tanta sfortuna per tutte le chance create oggi e non concretizzate, ma dobbiamo migliorare. Quest’anno ci vedo tutti più sicuri e concentrati sul lavoro da fare. Con la Sampdoria sono entrate tutte, oggi non è stato così. Sono un po’ incazzato, ma anche contento perché giocando così arriveranno tante vittorie”.

Poi sul nuovo stile di gioco della Lazio, ha detto: “Siamo bravi nel tenere palla e cercare di costruire gioco, ma in ripartenza possiamo fare male a qualsiasi squadra. Oggi con un paio di contropiedi, uno mio e uno di Immobile, abbiamo quasi segnato. Dobbiamo imparare a gestire al meglio entrambe le situazioni, sia quando abbiamo il possesso che quando dobbiamo ripartire. Io devo migliorare tantissimo. Sono il più grande critico di me stesso, ma do sempre il massimo. Poi cerco di puntellare tutti i difetti del mio gioco, come essere più incisivo sotto porta e segnare più gol. Nazionale? Sono felicissimo, per me è un sogno e un orgoglio. Questa convocazione è merito di compagni, mister e tifosi che mi hanno accolto alla Lazio come un figlio”.

CORREA IN MIXED ZONE

“Siamo stati sfortunati. Abbiamo preso tanti pali, nel secondo tempo potevo fare un altro gol. Ci sono tante cose che mi lasciano incazz…, però abbiamo sempre avuto voglia di pareggiare da quando ci hanno segnato. L’approccio dopo il rigore? Lo scorso anno quando subivamo ci demoralizzavamo, quest’anno invece è diverso. Siamo tutti più sicuri di quello che facciamo. Non abbiamo mollato mai un secondo, faceva tanto caldo ma abbiamo spinto tanto. Adesso siamo un po’ incavolati, però il calcio è così, dobbiamo guardare avanti. Il rinnovo? Non lo so ancora, sono cose della società. Loro mi hanno trattato sempre benissimo, vedremo. Io voglio giocare sempre tutti i minuti di tutte le partite, lo scorso anno quando sono arrivato non era così ma piano piano me lo sono meritato. Voglio continuare a fare la differenza e ad aiutare i miei compagni. Stiamo creando tanto e giocando bene, usciamo bene col palleggio. I gol se arrivi così tanto vicino alla porta, prima o poi li fai. Io in doppia cifra? Io punto a fare il massimo in ogni partita. Cerco di fare gol o assist o comunque di aiutare la squadra”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy