La Totti Soccer School ospita i ragazzi della Bielorussia

di Redazione, @forzaroma

In campo pulcini, pazienti oncologici e piccoli soci del Movimento Solidale “Punto e a Capo”. Tutti con indosso la stessa maglia, quella dell’amicizia Sport e integrazione, sport, amicizia e sociale.

 

Ingredienti che si mescolano alla perfezione alla Totti Soccer School che ancora una volta tende una mano a chi ne ha bisogno. E così venerdì alle ore 17.30 al Centro Sportivo Longarina si vivrà un’altra giornata intensa e di grande contenuti umani e sociali. A Ostia Antica arriverà l’Associazione Kuore di Roma onlus che poterà un gruppo di bambini “oncologici” che abitano nella regione di Gomel, in Bielorussia, una delle zone maggiormente colpite dal disastro nucleare di Chernobyl di 26 anni fa, dove ci si continua ad ammalare di tumori dovuti alla radioattività. I pulcini della Totti Soccer accoglieranno nel migliore dei modi i loro coetanei e insieme giocheranno a calcio in un pomeriggio speciale. Alla Totti Soccer School i piccoli bielorussi saranno fianco a fianco ai nuovi piccoli amici: “Abbiamo accolto con entusiasmo l’invito di Kuore di Roma onlus a far giocare insieme i nostri bambini – spiega Alessandro Zezza, Istruttore Pulcini 2002 della Totti Soccer School – perchè sono queste iniziative che ci ricordano i valori veri ed autentici dello sport. Condivisione, integrazione e solidarietà sono alla base di ogni squadra vincente”. A giocare insieme a loro, anche giovanissimi romani del Movimento Solidale “Punto e a Capo”, una rete di famiglie indigenti che si autosostiene puntando alla creazione del lavoro, alla riqualificazione professionale ed al mutuo soccorso. “Siamo presenti in Bielorussia dal 2007 – spiega ancora Stefania Paciello – e con tenacia portiamo avanti numerosi progetti finalizzati alla protezione dell’infanzia ed alla lotta all’indigenza. Grazie a sostenitori e volontari, abbiamo realizzato numerosi gemellaggi tra famiglie e scuole, migliorando le condizioni di vita di molte persone”. Tutti indosseranno la stessa maglia: quella dell’amicizia.


tottisoccerschool.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy