La Roma vola a San Diego: Di Francesco aspetta Malcom e Olsen. Gandini verso l’addio

Comincia oggi la tournée americana dei giallorossi che saranno impegnati nell’International Champions Cup fino all’8 agosto contro Tottenham, Barcellona e Real Madrid

di Dario Marchetti, @@dariomarchetti7

Nel giorno dei 91 anni della Roma, comincia la seconda parte della preparazione estiva giallorossa. Questa mattina la squadra di Eusebio Di Francesco è partita da Fiumicino con direzione San Diego per la tournée americana. Prima tappa al  Triton Soccer Stadium, il complesso della UCSD che comprende diversi impianti sportivi, tra cui una delle strutture di atletica più imponenti degli Stati Uniti. Dalla Capitale non sono partiti Defrel e Verde, entrambi al centro di trattative di mercato, mentre vola con la squadra Francesco Totti. Per l’ex capitano giallorosso si tratta della prima tournée da dirigente. Presente anche Alessandro Florenzi nonostante l’ampia fasciatura sul volto dopo la rottura delle ossa nasali rimediata nell’ultimo allenamento aperto al Tre Fontane. Il numero 24 della Roma, però, trova anche il tempo di scherzarci su e, prima di decollare, su Instagram mette una storia insieme a Pellegrini ed El Shaarawy che lo prendono in giro per la maschera applicata dopo l’operazione. Nella giornata degli spostamenti intercontinentali sono sempre i social a farla da padrone. Protagonisti ancora una volta El Shaarawy e Pellegrini. Il primo posta una loro foto in partenza per San Diego che suscita la goliardia di un tifoso della Lazio che commenta: “Potete vincere solo l’international Champions Cup”. Non tarda ad arrivare la risposta del numero 7 giallorosso il quale scrive: “Tu neanche questo”. Poco dopo in soccorso dei suoi ex compagni arriva anche Nainggolan. “Riprovaci come tutti gli anni” dice il belga dimenticandosi per qualche minuto di non essere più un calciatore della Roma, ma dell’Inter. Da sottolineare anche l’entusiasmo a Fiumicino per la partenza della squadra con diversi tifosi presenti e pronti a incitare i propri beniamini, uno su tutti: Schick. “Questo sarà il tuo anno” gli dice un fan giallorosso. Ora la palla passa al centravanti ceco.

MERCATO – Intanto Di Francesco si augura di abbracciare il prima possibile in America gli ultimi rinforzi. Per Malcom la Roma è ai dettagli. L’accordo con il giocatore c’è sulla base di un contratto quinquennale a 2,5 milioni di euro a stagione. Manca l’intesa finale con il Bordeaux che potrebbe arrivare a 37 milioni più bonus per un totale di 40. Già il prossimo martedì il brasiliano potrebbe arrivare nella Capitale per sostenere le visite mediche e volare successivamente negli Usa. Discorso simile per Olsen. Monchi sta cercando di limare la distanza tra domanda (16) e offerta (10) facendo leva sull’ok del portiere a trasferirsi in giallorosso. Più complicata, invece, la pista che porta N’Zonzi del Siviglia. In uscita restano Defrel, sempre più vicino alla Sampdoria, e Verde, direzione Porto. Il mercato, però, non interessa solo i calciatori. Vicino all’addio anche Gandini, pronto a diventare nuovo amministratore delegato del Milan. Al suo posto, a Trigoria, potrebbe non arrivare nessuno con la figura di Baldissoni che copre comunque un ampio spettro ai piani alti e potrebbe non essere necessario “un altro acquisto” o una promozione interna.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy