La Roma torna a vincere dopo 38 giorni: 4 a 0 al Frosinone, ora testa al derby – FOTO

La Roma torna a vincere dopo 38 giorni: 4 a 0 al Frosinone, ora testa al derby – FOTO

I giallorossi ritrovano il sorriso e si preparano ad un derby che si annuncia infuocato. In gol Under, Pastore, El Shaarawy e Kolarov

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Serviva una vittoria, ed è arrivata. La Roma si regala una prestazione incoraggiante, guidata dal grande assente di inizio stagione, Javier Pastore, che segna, inventa e illumina nel primo tempo. Finisce 4-0, con Under, El Shaarawy e Kolarov a chiudere il cerchio. Il Frosinone è poca roba, ma i 3 punti sono vitali in vista di un derby che si preannuncia infuocato.

RIECCO LA ROMA – La squadra scende in campo accolta da cori di protesta e fischi. Di Francesco si affida al 4-2-3-1 per provare a uscire dal momento nero. Ti aspetti Pastore e Schick, i due grandi osservati della serata, e il primo squillo è invece di Under, che pronti via si libera sulla trequarti con un tunnel e fa partire un sinistro che piega le mani a Sportiello. Roma subito in vantaggio e i fischi magicamente diventano applausi. Il Frosinone non si disunisce e prova a rimettersi in pari, ma il colpo di testa di Ciano al 10’ finisce largo. La partita resta in mano ai giallorossi che muovono bene la palla ma non riescono a trovare l’ultimo passaggio per colpire. Al 22’ Schick ha la prima occasione importante, ma servito da El Shaarawy davanti al portiere non è cattivo e non affonda. Quattro minuti più tardi il ceco è anche sfortunato e colpisce la traversa con un gran sinistro, così tocca a Pastore fare la voce grossa e trovare il raddoppio con un altro colpo di tacco, in fotocopia a quello segnato contro l’Atalanta. La Roma adesso è sciolta e si diverte, il Frosinone sembra spegnersi piano piano. Pastore sembra un altro e in mezzo al campo danza e incanta con il pallone. Al 34’ la squadra di Di Francesco chiude già i giochi con El Shaarawy, servito a porta vuota da uno scatenato Under, il migliore visto in questo inizio di stagione. La partita sembra già finita, i giallorossi gestiscono il pallone e il Frosinone sparisce dal campo. Il primo tempo è un assolo romanista.

 

AMMINISTRAZIONE – La novità nel secondo tempo è Marcano al posto di Manolas, a cui Di Francesco ha concesso un tempo in vista del derby. I giallorossi entrano in campo concentrati nonostante il vantaggio e restano alti in pressione nella metà campo avversaria. Dall’altro lato un Frosinone che ha tirato i remi in barca e che sembra già pensare alla prossima. La partita diventa quasi un allenamento, la Roma gira palla e i ciociari stanno a guardare rintanati in difesa. Al 63’ è Under a dare una nuova sveglia con un sinistro a giro che si stampa sull’incrocio dei pali (secondo legno di serata). Al 66’ esordio in Serie A per Nicoló Zaniolo, che entra in campo al posto di Pastore, stasera tra i migliori in campo. Al 70’ è proprio il baby Zaniolo a rendersi pericoloso con un destro in area che finisce però alto. Ci prova ancora poco dopo con un destro potente, ma non angolato. Al 80’ è il momento di Luca Pellegrini, altro esordiente in Serie A, che entra al posto di De Rossi e manda Kolarov a fare il centrale di centrocampo. La Roma trova anche il 4-0 quasi allo scadere con Kolarov, servito da un incontenibile Pellegrini che si è già presentato nel migliore dei modi. Il Frosinone sfiora il gol della bandiera con Chibsah, che c’entra in pieno il palo.

ARIA DI DERBY – La buona notizia, oltre alla vittoria, è il secondo clean sheet stagionale. Buone notizie in vista di un derby che rimane complicato e decisivo. La Roma ha ancora bisogno di continuare a vincere, convincere e convincersi.

Cronaca live a cura di: Jacopo Aliprandi

TABELLINO

Roma-Frosinone 3-0
Marcatori: 2′ Under, 28′ Pastore, 35′ El Shaarawy

Roma (4-2-3-1): Olsen; Santon, Manolas (45′ Marcano), Fazio, Kolarov; De Rossi (82′ Lu. Pellegrini), Nzonzi; Under, Pastore (67′ Zaniolo), El Shaarawy; Schick.
A disp.: Fuzato, Mirante, Karsdorp, Juan Jesus, Florenzi, Cristante, Lo. Pellegrini, Dzeko, Kluivert.
All.: Di Francesco

Frosinone (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Ariaudo, Capuano; Zampano, Chisbah, Crisetig, Cassata, Beghetto; Ciano (72′ Campbell), Pinamonti (66′ Ciofani).
A disp.: Bardi, Krajnc, Salamon, Molinaro, Brighenti, Ghiglione, Hallfredsson, Vloet, Soddimo, Perica.
All.: Longo

Arbitro: Di Bello
Assistenti: Posado – Galetto
Quarto Uomo: Piscopo
Var: Banti
A. Var: Liberti

NOTE Spettatori: 34.380 Ammoniti: 91′ Campbell

CRONACA PREPARTITA 

Ore 19.45 – La squadra è arrivata allo stadio Olimpico.

Ore 20.28 – La Roma entra in campo per la fase di riscaldamento.

 

 

 

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. noel - 1 anno fa

    Dopo il primo tempo, una prestazione degna di una squadra come la Roma. Ho visto un Cengiz Under in vena di grazia insieme a Pastore che hanno fatto ciascuno due bei gol.

    DDR padrone di centrocampo, Kolarov finalmente propulsivo e El Sha molto generoso.

    Affrontiamo il sencondo tempo con la stessa vena.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy