Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

La Roma torna all’inferno: il Bologna vince 1-0. Si allontana il quarto posto

Getty Images

Sblocca il match Svanberg, poi i rossoblù tengono duro. Si fa male El Shaarawy. Abraham e Karsdorp squalificati con l’Inter

Valerio Salviani

Un passo avanti, due indietro. La stagione della Roma continua come un grande gioco dell’oca. Dopo le buone vittorie con Genoa e Torino, arriva lo stop pesante contro il Bologna (1-0). Alla squadra di Mihajlovic basta un gol di Svanberg e una difesa attenta per disinnescare i giallorossi e portare a casa i tre punti. Male, soprattutto in fase offensiva, la Roma che non riesce praticamente mai a rendersi pericolosa e merita una sconfitta che la allontana dalla zona Champions. Il quarto posto adesso è distante sei punti e sabato all’Olimpico arriva l’Inter campione d’Italia. A rendere la serata ancora più nera le ammonizioni di Abraham e Karsdorp, che gli valgono le squalifiche nel prossimo turno, e l’infortunio di El Shaarawy.

Poca Roma, il Bologna sblocca con Svanberg: 1-0 dopo 45’

Contro il Bologna Mourinho ritrova Cristante, che va in panchina. In campo invece si rivedono Veretout (cento presenze con la Roma) e Diawara, confermato per il secondo match consecutivo dall’inizio. Il primo tiro in porta è del Bologna che al 7’ conclude da fuori area con Arnautovic. Sfortunato l’austriaco, costretto a lasciare il match dopo appena un quarto d’ora per infortunio. Al suo posto entra Sansone. La prima occasione della Roma capita ad Abraham, stavolta meno cecchino rispetto al Torino: Karsdorp crossa tagliato in mezzo, l’inglese anticipa tutti di testa ma non trova la porta, graziando l’ex Skorupski. Il match si gioca molto a centrocampo. Le due squadre nella prima mezz’ora sembrano più attente a non scoprirsi che ad affondare. Abraham è il più attivo nell’attacco romanista: l’inglese svaria da sinistra a destra cercando il pallone. Più in difficoltà Zaniolo.

Il match resta in equilibrio fino al 35’. Sblocca la partita Svanberg, che porta il Bologna in vantaggio con un tiro da fuori. Gran gol dello svedese, che controlla la palla e fa partire un rasoterra a giro che sorprende Rui Patricio. Non benissimo il portoghese, poco reattivo su una conclusione francamente non irresistibile. La squadra di Mourinho non subiva gol da tre partite prima di oggi. Il più pericoloso per la Roma è sempre Abraham, che sugli sviluppi di calcio d’angolo con il ginocchio alza un pallonetto che costringe Skorupski alla parata plastica. L’inglese prima della fine del primo tempo si prende un giallo pesantissimo, che gli farà saltare Roma-Inter. Inutili le proteste del numero 9, la decisione di Pairetto è irrevocabile. Un tiro centrale di Zaniolo chiude la prima frazione, che è decisamente troppo poco per la Roma per sperare nei tre punti.

Roma spuntata, vince il Bologna: il quarto posto si allontana

Mourinho prova subito a dare una svolta al match nel secondo tempo inserendo Perez al posto di Diawara. Dopo neanche dieci minuti è costretto al secondo cambio: El Shaarawy si fa male (anche lui a rischio per l’Inter) e chiede di uscire. Al suo posto entra Shomurodov e si torna al 4-2-3-1. Il nuovo modulo però non dà la scossa ai giallorossi, sempre lenti nel fraseggio offensivo e praticamente mai pericolosi per Skorupski. Al 65’ Soumaoro scivola e regala un’occasione ad Abraham, ma l’inglese spreca provando a servire Zaniolo. Salva tutto Medel. Poco più tardi ci prova Mkhitaryan da fuori area con una conclusione potente e centrale, bloccata a terra dal numero uno degli emiliani.

Al 70’ Cristante, tornato in campo dopo il Covid, lancia Abraham in contropiede. L’inglese guarda in avanti e serve Mkhitaryan al limite dell’area, che calcia centralmente e trova la risposta di Skorupski. La Roma non riesce a impensierire mai davvero il Bologna, che si limita a difendere l’1-0 e prova a ripartire di tanto in tanto, senza successo. All’82’ Dominguez atterra Mkhitaryan in area. Pairetto fischia calcio di rigore, poi il fuorigioco dell’armeno gli fa cambiare la scelta. All’86’ Abraham ha l’occasione migliore per il pari, il numero 9 stoppa e poi tira, ma la conclusione è centrale. Bologna-Roma finisce 1-0.

 

Il tabellino di Bologna-Roma 1-0

Marcatori: 35’ Svanberg

Bologna (3-4-2-1): Skorupski; Soumaoro, Medel, Theate; Skov Olsen (80’ De Silvestri), Dominguez (90’ Vignato), Svanberg, Hickey; Soriano, Barrow (90’ Orsolini); Arnautovic (17’ Sansone). A disp.: Bardi, Bagnolini, Dijks, Binks, Viola, Cangiano, van Hoojidonk, Santander All.: Mihajlovic.

Roma (3-5-2): Rui Patricio; Mancini (73’ Vina), Smalling, Ibanez; Karsdorp, Veretout (64’ Cristante), Mkhitaryan, Diawara (45’ Perez), El Shaarawy (52’ Shomurodov); Zaniolo, Abraham. A disp.: Fuzato, Boer, Kumbulla, Calafiori, Reynolds, Darboe, Bove, Zalewski. All.: Mourinho.

Arbitro: Luca Pairetto Assistenti: Paganessi - Scarpa IV Uomo: Meraviglia Var: Irrati AVar: Affatato

NOTEAmmoniti: 38’ Soriano, 46’ Abraham, 59’ Perez, 72’ Zaniolo, 81’ Mourinho, 92’ Karsdorp, 92’ Sansone