La Roma tiene aperta la Serie A: tre gol anche a Verona. Sabatini è pronto a piazzare gli ultimi colpi di mercato

di finconsadmin

(di Marco Cruciani) Sbancato il Bentegodi e adesso si può sognare. Non era facile, sul campo (in pessime condizioni) dell’Hellas era passato solo il Napoli finora. La Roma torna da Verona con tre punti frutto un’altra prestazione ottima di tutta la squadra. Tre gol segnati e diverse occasioni create, soprattutto nel secondo tempo, a fronte di due tiri in porta subiti. Primo tempo con poche emozioni terminato 0-1 grazie a un’invenzione di Gervinho, che dal nulla si fa metà campo inseguito dagli avversare che non lo prendono (mai) e invita Ljajic a un semplice tap in.

 

 

Non è finita. Dopo tre minuti dall’inizio arriva il pareggio del Verona su un’azione nata da un errore di Castan (da segnalare visto che non capita spesso di sbagliare al brasiliano) che si fa scippare il pallone da Iturbe il quale innesca Halfredsson, gran botta da fuori area e 1-1. Ma è qui che si vede una grande squadra. Dal minuto 49’ in poi l’Hellas non esce più dalla sua metà campo, e la Roma inizia a battere come un martello sulla difesa gialloblu. Dieci minuti, tanto dura la resistenza del Verona finche Gervinho, ancora lui, segna un gran gol sugli sviluppi di un calcio piazzato. Il terzo gol arriva su un calcio di rigore realizzato da Totti a dieci dal termine. Rigore discusso, ma netto. Ma questo conta poco. La Domenica di campionato dice che la Roma si avvicina alla vetta della classifica in virtù del pareggio della Juventus contro la Lazio e guadagna due punti sulle inseguitrici Napoli e Fiorentina fermate rispettivamente da Chievo e Genoa. Meno sei dal primo posto e più sei sul terzo, il campionato è ancora lungo e tutto da vivere, perché non è finito nulla, anzi.

 

 

MERCATO – Il mercato è in continua evoluzione in casa Roma a pochi giorni dalla chiusura della sessione invernale di gennaio. Entro il 31 Sabatini cercherà di portare un sostituto di Nicolas Burdisso da utilizzare come terzo giocatore del reparto dietro ai due intoccabili Castan e Benatia, senza perdere di vista il mercato dei giovani talenti, la sua vera passione.

Nella giornata si sono registrati degli sviluppi sul tema Jhon Heitinga. Nonostante negli ultimi giorni il Galatasaray di Roberto Mancini, sembra aver superato la nella corsa al centrale olandese, secondo indiscrezioni, l’attuale giocatore dell’Everton preferirebbe approdare in Italia e vestire la maglia della Roma. E’ ancora incerto il nome del prossimo nuovo difensore da consegnare a Garcia, ma la certezza che arriva oggi è l’approdo in Italia di Antonio Sanabria. Il talentino classe ’96 scuola Barcellona è in partenza dalla Spagna, lo ha annunciato tramite una foto pubblicata dal suo profilo di Instagram, lo aspetta la Roma. Anzi il Sassuolo. Il ragazzo infatti domani sosterrà le visite mediche di rito per poi essere “parcheggiato” per sei mesi in Emilia dal momento che la società giallorossa non ha caselle disponibili per extracomunitari.

Il nome caldo per il centrocampo in queste ore è quello di Salih Ucan. Talento di vent’anni (da compiere), esterno del Fenerbahce che ha attirato su di se l’attenzione di diverse squadre tra cui il Manchester United.

Unico difetto? E’ extracomunitario. Ma Sabatini di certo non si spaventa di fronte a questi ostacoli. Infatti nella mattinata di oggi era circolata la voce di una possibile sistemazione momentanea a Genova, sponda Samp, per ripetere le stesse mosse attuate per Paredes e Sanabria.

Sembra dunque tutto organizzato, ma Ucan alla Roma per il momento non si fa. In serata è arrivata la smentita di Omer Uzun, procuratore del giocatore, che in un’intervista ha fatto chiarezza sulla vicenda.

 

“Ho letto anche io su internet e sulla stampa di questo interessamento della Roma. Ne ho sentito parlare sugli organi di informazione nelle ultime ore e nei giorni scorsi – spiega il procuratore-, ma posso confermarvi che nessuno del club giallorosso mi ha contattato ufficialmente. Visto che Ucan ha il contratto con la sua società fino al 2017, i presunti interessati devono passare sempre dal Fenerbahçe“.

 

Molti addetti ai lavori hanno appuntato il nome di Ucan durante l’ultimo Mondiale Under 20: “Grazie ai suoi impegni europei – continua l’agente-, con il proprio club in Europa League e con la Nazionale, ha sicuramente avuto un palcoscenico importante. Ecco perché è sicuramente normale che possa piacere ad alcune società tedesche, italiane ed inglesi. Lui il nuovo Pogba? Meglio non fare paragoni al momento. Per me ora lui è solo Salih Ucan“.

 

 

Sempre in tema di centrocampo è da decidere il futuro di Federico Ricci. Ne ha parlato oggi il suo procuratore Franco Fatiga, lasciando aperta ogni pista.

 

“Con la partenza di Caprari e Borriello numericamente penso che come esterni alti sono rimasti lui, Gervinho, Ljajic e Florenzi, quindi ci sta che possa rimanere. Col Crotone gli ultimi discorsi risalgono a qualche giorno fa, al momento è tutto fermo. Federico è romano e romanista, rimanere in rosa e magari giocare qualche altro spezzone di partita da qui fino al termine della stagione gli farebbe sicuramente piacere, ma ad eventuale prestito non diremmo certo di no. Ma finire l’annata con 6-7 presenze in Serie A sarebbe comunque una cosa notevole per un ragazzo della sua età”.

 

 

 

GIUDICE SPORTIVO – Il Giudice Sportivo dott. Gianpaolo Tosel, assistito da Stefania Ginesio e dal Rappresentante  dell’A.I.A. Eugenio Tenneriello, nel corso della riunione del 27 gennaio 2014, ha assunto le  decisioni qui di seguito riportate:

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

NAINGGOLAN Radja (Roma): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Ottava sanzione).

Il Belga, alla prima ammonizione con la Roma, sconta l’accumulo di gialli derivanti dalle precedenti sanzioni arrivate con la maglia del Cagliari.

DA SILVA DALBELO Felipe Dias (Parma): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quarta sanzione).

Il brasiliano salterà la prossima gara in programma domenica 2 febbraio alle ore 15, dove il Parma sarà di scena all’Olimpico contro la Roma.

SECONDA SANZIONE

DESTRO Mattia (Roma)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy