La Roma si gode il derby ma pensa alla Champions: testa al Plzen per scacciare la crisi

La Roma si gode il derby ma pensa alla Champions: testa al Plzen per scacciare la crisi

Pellegrini parla dopo il gol di tacco nella stracittadina: “Gesto istintivo, non ho dormito questa notte”. Giallorossi al lavoro senza Pastore, De Rossi e Perotti

di Redazione, @forzaroma

La Roma si gode la vittoria nel derby, ma ha già nel mirino il Viktoria Plzen. Domani infatti sarà già vigilia di Champions League, una partita fondamentale per dimenticare il pessimo avvio di stagione e per alimentare le speranze del passaggio del turno nella competizione europea.

ALLENAMENTO – Questa mattina i ragazzi di Eusebio Di Francesco sono tornati ad allenarsi al Fulvio Bernardini per iniziare la preparazione alla gara di martedì sera. Lavoro di scarico per chi ha giocato la partita contro la Lazio, allenamento tattico invece per il resto del gruppo. Non per Pastore, Perotti e De Rossi che hanno problemi fisici e non saranno della partita di Champions. Pastore, che è stato costretto a uscire durante il primo tempo della stracittadina, ha un risentimento al polpaccio sinistro, De Rossi invece ha invece un’infiammazione al ginocchio per una cisti al menisco esterno. Probabilmente Di Francesco contro il Plzen tornerà al 4-3-3, con Florenzi di nuovo terzino destro, Nzonzi, Cristante e Pellegrini a centrocampo e Dzeko, Under ed El Shaarawy in attacco.

PELLEGRINI – Chi si è meritatamente guadagnato un posto da titolare per la Champions è sicuramente Lorenzo Pellegrini. Un gol di tacco nell’esordio al derby che ha dato il via alla festa giallorossa: “Ho dormito pochissimo questa notte – ha dichiarato il centrocampista a Roma Tv -. L’istinto mi ha detto che potevo fare solo quel colpo di tacco. Era stato un po’ un rimpallo, avevo Caceres a sinistra e ho visto con la coda dell’occhio che stava arrivando un altro difensore. Ho detto ‘Faccio così e speriamo che entri’. Ed è entrata…”. Una vittoria che con il lavoro e altri risultati positivi può di fatto scacciare la crisi di inizio stagione: “Non eravamo scarsi prima e non siamo fenomeni adesso – ha detto Pellegrini -. Sicuramente ci ha aiutato anche guardare la classifica. Noi parliamo di queste cose tutto il giorno. Stare in una parte di classifica dove, secondo noi, non meritavamo di stare, probabilmente ci ha fatto scattare un po’ di voglia di rivalsa di far capire a tutti che noi abbiamo voglia di fare bene. Adesso abbiamo vinto due partite, ma non è che il campionato è finita. Ora ce ne sono tante altre e dobbiamo continuare a dimostrare quello che abbiamo dimostrato in questa settimana”.

PLZEN – Testa alla Champions e al Viktoria Plzen per trovare la terza vittoria consecutiva in stagione. Domani Di Francesco e Florenzi incontreranno la stampa per la consueta conferenza stampa della vigilia, poi la rifinitura al Bernardini. Il match sarà diretto dall’arbitro polacco Pawel Raczkowski, coadiuvato dagli assistenti Michał Obukowicz e Tomasz Listkiewicz e dal quarto uomo Radosław Siejka. Tomasz Musiał e Tomasz Kwiatkowski saranno gli arbitri addizionali. Esordio con la Roma, secondo incontro invece tra il polacco e Di Francesco: Raczkowski ha diretto la sfida di Europa League tra Sassuolo e Atletico Bilbao, vinta 3-0 dai neroverdi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy