Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

La Roma schiaccia l’Empoli: 2-0. Pellegrini, che poesia – FOTO

Getty Images

Segnano il Pellegrini e Mkhitaryan, la Roma sale a 15 punti e resta al quarto posto, distante sei lunghezze dalla vetta

Redazione

Nessuna sorpresa. La Roma è bella e spietata, l’Empoli è archiviato con un netto 2-0 arrivato in un match senza sofferenze. Segna Pellegrini e non poteva essere altrimenti. Il capitano festeggia sotto la Sud il rinnovo di contratto con l’ennesimo gol pesante della sua stagione. Lo segue Mkhitaryan, che sfrutta una gran conclusione di Abraham e chiude in tap-in. Tante occasioni sprecate, ma Mourinho può essere soddisfatto. Lo Special One si affaccia alla sosta con 15 punti in 7 partite e il quarto posto che per il momento è giallorosso di diritto. Dopo le nazionali si ripartirà fortissimo, all’Allianz Stadium contro la Juventus.

Pellegrini festeggia il rinnovo: segna l’1-0, Roma in vantaggio dopo 45’

Seconda di fila dal primo minuto per Darboe, che ha scalato le gerarchie e ha conquistato la fiducia di Mourinho. Fuori Cristante, diffidato e a rischio per Juventus-Roma. Prima però c’è da fare punti. I giallorossi lo sanno e partono subito forte, trascinati da Pellegrini, che sembra da subito ispirato. Il primo tiro però è di Mkhitaryan, che su cross di Zaniolo calcia con il destro e trova la respinta della difesa. Al 17’ è pericoloso Darboe con un tiro al volo, alto sopra la traversa. Il tentativo strappa comunque gli applausi della curva. Al 25’ è l’Empoli sfiora il vantaggio con Bandinelli, che su cross da destra si inserisce bene, salta sopra Karsdorp, e di testa colpisce forte ma alto sopra la traversa. Nella stessa azione si fa male Pinamonti, che è costretto a lasciare il posto a Mancuso.

L’Empoli è messo bene in campo quando la Roma attacca. Al 30’ i giallorossi riescono a costruire un tre contro uno con Pellegrini a portare palla, e Abraham e Zaniolo a correre ai suoi lati. Il capitano decide di servire l’inglese, ma la palla è imprecisa. Sconsolato Zaniolo, completamente libero di calciare. Il 22 prova a rifarsi poco dopo con un sinistro teso e potente da dentro l’area, ma è impreciso. La pressione offensiva della Roma si fa incessante e al 41’ porta i suoi frutti. I giallorossi sbloccano il match e non poteva esserci altro protagonista per farlo. Lorenzo Pellegrini si inserisce centralmente, Mkhitaryan lo serve, il capitano controlla, guarda Vicario e lo batte con un destro preciso che si infila a fil di palo. Festa sotto la Sud con i tifosi, mai così innamorati del loro Capitano come nell’era Mou. Il primo tempo si chiude sull’1-0.

Mkhitaryan fa 2-0 e chiude il match: la Roma torna alla vittoria

Il secondo tempo riparte nel segno di Abraham. L’inglese vuole il gol e prova a costruirselo da solo. Al 48’ scappa sulla destra, entra in area e lascia partire un destro terrificante che si stampa sulla traversa. Sulla ribattuta c’è Mkhitaryan, che a porta sguarnita deve solo insaccare. La Roma raddoppia, Abraham sorride amaro per il quinto palo stagionale e corre a festeggiare con i compagni. Il numero 9 ci riprova poco dopo servito da Pellegrini, ma sul suo destro stavolta si oppone Vicario. Vuole il gol anche Zaniolo, cresciuto fisicamente e tornato devastante nelle sue cavalcate palla al piede. Da un suo strappo nasce un’altra occasione da gol, ancora per Pellegrini, che si inserisce bene sul cross di Karsdorp, ma di testa non trova la porta.

Abraham cerca il gol con tutte le forze, i compagni lo servono e provano farlo sbloccare. Al 72’ lo serve Pellegrini in area, l’inglese si gira e tira, ma la conclusione è deviata in angolo. Sul corner Tammy stacca di testa, Viti salva sulla linea e il numero 9 si dispera. Al 76’ Mancini stacca di testa e sfiora il tre a zero. Mourinho non cambia, la squadra è un po’ stanca ma regge bene. L’Empoli non riesce mai a farsi pericoloso (zero parate per Rui Patricio a fine match). Nel finale spazio anche a Calafiori, El Shaarawy, Ibanez (Smalling ha chiesto il cambio per crampi) e Zalewski. Il risultato non cambia. La Roma vince 2-0. Mourinho raggiunge il record di partite consecutive in casa senza sconfitte, superando Allegri.

Il tabellino di Roma-Empoli 2-0

Marcatori: 42’ Pellegrini, 48’ Mkhitaryan

Roma (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp, Mancini, Smalling (89' Ibanez), Vina (84' Calafiori); Darboe (64’ Cristante), Veretout; Zaniolo (84' El Shaarawy), Pellegrini, Mkhitaryan (89' Zalewski); Abraham A disp.: Fuzato, Kumbulla, Diawara, Perez, Mayoral, Shomurodov All.: Mourinho

Empoli (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic, Romagnoli, Viti, Marchizza; Zurkowski (45’ Bajrami), Ricci, Bandinelli (45’ Haas); Henderson (70’ Stulac); Pinamonti (29’ Mancuso), Di Francesco (70’ Cutrone) A disp.: A disposizione: Ujkani, La Mantia, Fiamozzi, Asllani, Tonelli, Luperto, Parisi. All.: Andreazzoli

Arbitro: Ayroldi. Assistenti: Berti - Di Iorio. IV uomo: Zufferli. VAR: Mazzoleni. AVAR: Alassio.

NOTEAmmoniti: 56’ Haas, 57’ Mancini, 84' Zaniolo, 91' Stojanovic Spettatori 31.946 Incasso 841.826€