La Roma si prepara per la Samp e riabbraccia Rüdiger. Ancora grane in Sud: 5 tifosi multati

Con l’assenza di De Rossi, sarà Paredes a guidare il centrocampo giallorosso. A Trigoria si rivedono Florenzi, Szczesny e Gerson. Ancora a parte Perotti e il capitano Francesco Totti. Giovedì doppia seduta in vista della Samp. Mario Rui Cambia maglia e passa alla 22

di Redazione, @forzaroma

La calma prima della tempesta. La sosta delle Nazionali è quasi terminata e a breve la Roma tornerà a fare sul serio. Oggi a Trigoria si sono rivisti Szczesny, Florenzi e Gerson, domani toccherà agli altri. Luciano Spalletti ha fissato per giovedì una doppia seduta in cui avrà a disposizione tutta la rosa, per iniziare a preparare il tour de force che aspetta Totti e compagni. Sette partite in ventuno giorni: si inizierà con la Samp domenica in casa fino ad arrivare al 2 ottobre, alla sfida con l’Inter. 3 settimane in cui i giallorossi dovranno dimostrare tutto d’un fiato, di che pasta sono fatti e dovranno farlo con un De Rossi a mezzo servizio. Confermato lo stop di due settimane per l’infortunio subito con l’Italia, senza dimenticare le 3 giornate di squalifica in Europa League, Spalletti potrà utilizzare il numero 16 con il contagocce. Toccherà dunque prima di tutto a Paredes prendere in mano la Roma e inizierà proprio contro Marco Giampaolo, che l’ha lanciato nel ruolo da regista, ma servirà l’apporto di tutti. L’altro ex Empoli Mario Rui, che ne avrà ancora per qualche mese prima del rientro in campo, nel frattempo ha deciso di cambiare numero di maglia: dal 22 passa al 21.

TRIGORIALa Roma si è radunata sui campi del “Fulvio Bernardini” alle 18, ancora orfana di molti nazionali. Gli unici ad aver fatto ritorno alla base sono Szczesny e Gerson oltre a Florenzi che, nonostante non sia stato impiegato molto da Ventura, dimostra di essere un vero e proprio leader degli azzurri: “Quando giochiamo da guerrieri in pochi ci battono“.  Proprio quest’ultimo, insieme a Gerson, ha svolto un lavoro specifico. Juan Jesus ha confermato i progressi mostrati ieri e anche oggi ha lavorato in gruppo candidandosi ad una maglia da titolare mentre Totti ha lavorato ancora a parte in compagnia di Perotti. Infine De Rossi, in fase di recupero dall’infortunio al polpaccio, ha svolto fisioterapia e palestra. Per la Samp di mister Giampaolo doppia seduta in vista di domenica, che sarà ripetuta anche nella giornata di domani. Probabile cambio di modulo per Spalletti che potrebbe tornare ad un 4-2-3-1 con Juan Jesus impiegato come terzino sinistro al fianco del duo VermaelenManolas (passi avanti per il suo rinnovo), Paredes ad affiancare Strootman e Dzeko unica punta con a supporto il trio formato da Nainggolan e due tra Perotti, El Shaarawy, Florenzi e Salah (oggi impegnato con l’Egitto).

RUEDIGER – Le buone notizie a Trigoria arrivano da Antonio Ruediger. Il roccioso difensore tedesco, che sta recuperando dall’infortunio al crociato del ginocchio destro, ha pubblicato un video su Instagram che lo mostra finalmente alle prese con il pallone. Il classe ’93, sotto la supervisione dal responsabile al recupero infortunati, Luca Franceschi, ha effettuato alcuni cambi di direzione, degli allunghi sui 15-20 metri ed esercizi per riprendere confidenza con il pallone. Il rientro in campo sembra sempre più vicino con Spalletti che potrà disporre così di una valida alternativa in difesa, all’ occorrenza da usare anche a destra.

MULTE IN SUD E STADI VUOTI – Il campionato si avvia appena alla terza giornata ma i dati riguardanti i tifosi sono sconcertanti. Stadi letteralmente mezzi vuoti, con un abbassamento dell’affluenza pari all’8% rispetto alla media degli ultimi 10 anni. Come se non bastasse la curva Sud dell’Olimpico continua a far discutere: l’avvocato Contucci, tramite il proprio profilo facebook, ha reso note le multe recapitate a 5 sostenitori giallorossi dalla Questura di Roma, rei di non aver rispettato il proprio posto durante Roma-Porto. La situazione Olimpico si fa dunque sempre più complicata e i tifosi giallorossi aspettano con impazienza di potersi trasferire al nuovo stadio, per il quale la giornata odierna dovrebbe aver segnato l’inizio della tanto agognata conferenza di servizi che rappresenta l’ultimo step burocratico prima dell’inizio dei lavori. Incrocia le dita Pallotta, il cui lavoro con la Roma nel frattempo è stato studiato dal connazionale Franck McCourt, pronto a diventare il proprietario dell’Olympique Marsiglia.

Valerio Salviani

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy