La Roma perde ma scopre Bucri: bomber del futuro con il gol nel destino

La Roma perde ma scopre Bucri: bomber del futuro con il gol nel destino

Pochi mesi fa ha regalato lo scudetto all’under 17, oggi si è fatto conoscere tra i grandi. Ora si prenderà la Primavera, continuando ad aspettare un’occasione nel calcio dei suoi sogni

di Valerio Salviani, @vale_salviani

“Non guardo mai indietro” si legge sul suo profilo Instagram. Dopo questa sera c’è da immaginare però che Flavio Bucri farà un’eccezione e una sbirciatina dietro la darà. La prima volta tra i grandi è qualcosa che ti resta dentro come un primo bacio. Se poi ci aggiungi anche un gol, allora il quadro è perfetto. “Un’emozione incredibile, non lo dimenticherò mai” scrive Flavio sui social, e c’è da credergli nonostante si tratti di un’amichevole e di quelle che vanno pure dimenticate in fretta. Fino a oggi per i tifosi era uno sconosciuto, ma tra i coetanei e tra gli addetti ai lavori il suo nome si è già sentito spesso.

VOCAZIONE DA BOMBER – Due anni fa la Roma si è mossa per strapparlo all’Ostiamare, dopo averlo visto segnare a raffica nei Giovanissimi Elite. I giallorossi sono riusciti a vincere la concorrenza dell’Atalanta che ci ha provato fino all’ultimo. Con il poster di Lewandowski in camera e un sogno nel cassetto, Flavio si è trasferito a Trigoria e ha continuato a fare quello che sa fare meglio, segnare. Prima con l’under 16, poi con l’under 17 campioni di d’Italia. Uno scudetto sul quale ha messo il segno in semifinale, entrando e segnando il gol decisivo con il Torino, perché “tutti sanno che anche solo per 5 minuti bisogna sempre dare il massimo”, e in finale dove ha segnato il gol decisivo quasi allo scadere con un colpo di testa da vero bomber e l’assist di Calafiori, un altro di cui sentiremo parlare. Ora è in Primavera con Alberto De Rossi e Riccardi, che guida la banda dei 2001. Con il giallorosso sul cuore, in attesa di una nuova chance nel calcio dei suoi sogni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy