Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

La Roma ferma la corsa del Napoli: 0-0. Un pari di rimpianti – FOTO

Getty Images

Meglio i giallorossi, ma il match finisce in pareggio. Abraham e Mancini si divorano due gol, quarto posto momentaneamente salvo

Valerio Salviani

La reazione sul campo dopo la figuraccia è arrivata. Il risultato solo in parte. La Roma ferma la corsa del Napoli, ma non riesce ad andare oltre lo 0-0, nonostante le tante occasioni da gol avute. In un Olimpico pieno come ai bei tempi, i giallorossi tirano fuori una prova d’orgoglio che certifica la qualità della squadra, almeno negli undici. Abraham nel primo tempo e Mancini nel secondo si divorano due reti che potevano valere i tre punti. Il Napoli dietro si chiude bene, ma in attacco non va oltre le folate di Osimhen, contenuto bene dalla difesa romanista. Il quarto posto in solitaria è momentaneamente salvo, ma stasera la Juventus può trovare il sorpasso.

Roma grintosa, ma il Napoli non si apre: 0-0 dopo 45’

Mourinho fa la “strage” delle riserve e contro il Napoli manda in tribuna Reynolds, Kumbulla, Villar, Diawara e Mayoral. In campo però ci va l’undici tipo, compreso Zaniolo recuperato dopo lo stop allo Juventus Stadium. Lo stadio è caldissimo, la curva chiede il “risarcimento” dopo la brutta figura di Bodo con uno striscione. La Roma parte bene, aggressiva e compatta. Il primo tiro è di Pellegrini, ma la conclusione viene sporcata in angolo. Dalla bandierina il solito cross sul secondo palo per Zaniolo, che di testa non trova la porta. I primi 25 minuti sono soprattutto di studio. Nessuno prevale. La Roma prova senza successo a sorprendere in contropiede gli azzurri in un paio di occasioni. Le azioni più pericolose arrivano da destra con Karsdorp, bravo ad attaccare in fondo. Sui cross dell’olandese però la difesa del Napoli è sempre schierata bene.

Al 29’ l’occasione migliore. Cristante recupera una palla a centrocampo, vede lo scatto in profondità di Abraham e lo serve alla perfezione. L’inglese si ritrova a tu per tu con Ospina, ma la sua conclusione finisce clamorosamente al lato. Colpito da Rrahmani prima del tiro e non al meglio, il numero 9 si divora un gol praticamente fatto. Abraham, che già non era al meglio prima del colpo dell’azzurro, zoppica ma non vuole lasciare il campo. Al 33’ ha un’altra occasione servito da Karsdorp, ma anche stavolta è decisivo Rrahmani che lo anticipa e mette in angolo. Il Napoli prova a colpire in due occasioni con Osimhen, ma la difesa romanista è brava a metterlo entrambe le volte in fuorigioco. Al 41’ ci prova invece Insigne col solito tiro a giro, che finisce però sopra la traversa. Il primo tempo si chiude sullo 0-0.

Buona Roma, ma col Napoli finisce pari: il match finisce 0-0

Nessun cambio nella ripresa. La Roma prova subito a sorprendere il Napoli con un altro passaggio in profondità di Cristante per Abraham, ma stavolta è bravo Ospina ad uscire fuori dall’area e anticipare l’inglese. Gli azzurri alzano il baricentro e al 59’ sfiorano il vantaggio con Osimhen. Per salvare il risultato serve il “sacrificio” di Mancini e Ibanez, che si immolano e deviano il tiro dell’attaccante contro il palo, schiantandosi a loro volta sul legno. Sulla ribattuta colpisce Mario Rui, Karsdorp in scivolata mette in angolo. Dopo il Napoli tocca alla Roma andare a un passo dall’uno a zero. Nel giro di cinque minuti Pellegrini e Mancini hanno due occasioni d’oro che non riescono a sfruttare.

Il capitano riceve un passaggio da Karsdorp e in acrobazia davanti a Ospina non trova la porta. Poco più tardi Mancini si ritrova da solo davanti alla porta, ma il suo colpo di testa finisce al lato. Mourinho cambia solo Mkhitaryan, appannato come gli capita spesso ultimamente, e sceglie El Shaarawy. Il tecnico romanista però non finisce il match in panchina. Massa lo espelle per le troppe proteste. Mou esce tra gli applausi e si posiziona subito dietro la panchina. A tre minuti dalla fine il Napoli segna con Osimhen, ma l’arbitro annulla per fuorigioco (netto). Nel finale i giallorossi sono visibilmente sulle gambe e non sfruttano due contropiedi in superiorità numerica. Il match finisce 0-0. Mercoledì la trasferta a Cagliari.

Il tabellino di Roma-Napoli 0-0

Roma (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp, Mancini, Ibanez, Vina; Cristante, Veretout; Zaniolo, Pellegrini, Mkhitaryan (66’ El Shaarawy); Abraham (86’ Shomurodov). A disposizione: Fuzato, Boer, Calafiori, Missori, Tripi, Darboe, Bove, Carles Perez, Zalewski, Afena-Gyan. Allenatore: Mourinho.

Napoli (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Anguissa, Fabian Ruiz, Zielinski (71’ Elmas ); Politano (71’ Lozano), Osimhen, Insigne (81’ Mertens). A disposizione: Meret, Marfella, Ghoulam, Zanoli, Juan Jesus, Demme, Lobotka, Petagna. Allenatore: Spalletti.

Arbitro: Massa. Guardalinee: Vivenzi e Imperiale. IV uomo: Irrati. Var: Di Bello. Avar: Valeriani.

NOTE Ammoniti: 19’ Mourinho, 30’ Abraham, 94’ Pellegrini, 94’ Veretout, 95’ Mertens, 95’ Mancini Espulsi: 81’ Mourinho (per proteste), 96' Spalletti  Spettatori: 47.801 Incasso vendita biglietti: 1.242.919 euro