La Roma, Batistuta e Bielsa: ecco come Guardiola è diventato allenatore

La Roma, Batistuta e Bielsa: ecco come Guardiola è diventato allenatore

Lo spagnolo ha maturato l’idea di sedersi in panchina nei mesi passati a Trigoria, a raccontarlo è una biografia sul tecnico argentino: “Bati gli ha fatto fare 5000 chilometri per parlare con El Loco”

di Mirko Porcari, @MirkoPorcari

Poche presenze e tanti pensieri sul futuro. L’avventura di Pep Guardiola alla Roma non è passata alla storia per le sue geometrie in campo, ma sembra essere stata fondamentale per far maturare nello spagnolo la voglia di allenare: “Batistuta gli aveva consigliato di parlare con Bielsa”. A raccontarlo è “The quality of madness” una biografia sul tecnico argentino, soprannominato El Loco e attualmente sulla panchina del Leeds.

L’attaccante e il centrocampista avevano incrociato la loro carriera in maglia giallorossa, pochi mesi nel 2002 che però hanno lasciato il segno nelle prospettive di Guardiola. I due si sarebbero ritrovati a giocare insieme anche in Qatar, ma è a Trigoria che Batistuta parla di Bielsa a Pep: “Se vuoi diventare un allenatore devi farti una chiacchierata con lui”. Ci sarebbero voluti quattro anni prima che i due potessero incontrarsi (vicino Santa Fe, undici ore a parlare di cinema, calcio e vita) , un viaggio lungo 5000 chilometri che ha creato il mito di Guardiola con un pizzico di giallorosso sullo sfondo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy