La Procura Federale ha deferito la Roma e l’ex DS Pradè

di Redazione, @forzaroma

La Procura Federale ha deferito alla Commissione Disciplinare l’ex direttore sportivo della Roma Daniele Pradè per la violazione dell’art. 1, comma 1, del Codice di Giustizia Sportiva, dell’art. 10 commi 1 e 11 del Regolamento Agenti di calciatori in vigore dal 1.2.2007 al 7.4.2010“. L’accusa contestata all’attuale ds della Fiorentina, all’epoca dei fatti ancora dirigente della Roma, è quella di “essersi avvalso dell’attività di agente del sig. Federico Pastorello ed aver corrisposto per la medesima attività un compenso a mezzo di lettera di incarico in data 14 giugno 2008 alla società P&P Sport Management SAM anziché all’agente personalmente, per la stipulazione del contratto di prestazione sportiva con il calciatore sig. John Arne Riise nonché per aver stipulato detta dichiarazione debitoria su modulo non conforme a quello predisposto dalla Commissione Agenti e per non aver depositato il contratto presso la detta Commissione, violazione continuata fino al 15 luglio 2008

Deferita anche la società As Roma: “ai sensi dell’art. 4, comma 1, del Codice di Giustizia Sportiva, a titolo di responsabilità diretta per le azioni ed i comportamenti disciplinarmente rilevanti come sopra contestati, posti in essere dal proprio dirigente con potere di rappresentanza della società all’epoca dei fatti oggetto di deferimento, sig. Daniele Pradè“.

(figc.it)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy