LA PAROLA ALL’ESPERTO, Andrea Colacione: “Dodò? Difficilmente verrà a Roma per fare il titolare. Sabatini prenderà un centrale molto forte”

di Redazione, @forzaroma

(di Andrea Corradetti) “In prospettiva è un buon giocatore, ma certamente non è quel fenomeno che tutti ci vogliono far credere”. Andrea Colacione, noto esperto di calcio internazionale, si è espresso così su quello che sembra poter essere il primo colpo giallorosso della prossima stagione, il brasiliano Dodò.

“Il ragazzo è il classico difensore di spinta brasiliano che affianca ad un’ottima tecnica una notevole indisciplina tattica. È uno inoltre che sa spingere molto e che fa della rapidità e della grande capacità di recupero i suoi principali cavalli di battaglia. Su di lui però mi lasciano perplesso soprattutto tre questioni: il suo fisico troppo brevilineo, il fatto di poterlo vedere in grande difficoltà in un calcio come quello italiano che fa dei suoi spazi brevi la propria caratteristica principale e per ultimo l’infortunio subito solamente qualche mese fa. Il mancato rinnovo con il Corinthians? Da quanto ne so io è stata principalmente una scelta del ragazzo. Posso dirvi, inoltre, che, nonostante l’affare mi risulti ormai fatto, il club brasiliano sta cercando in tutti i modi di farsi riconoscere dai giallorossi una sorta di premio di formazione. Complessivamente comunque per me è un giocatore da 7 ½ che difficilmente potrà fare il titolare qui a Roma.

Dopo l’affare Lamela i rapporti tra il River Plate e la Roma sembrano aver subito una notevole accelerata. Cirigliano, Pezzella, Funes Mori O Campos. Pensi siano giocatori già pronti per la Serie A?

“Essendo tifoso del River sono giocatori che conosco benissimo. Tutti e quattro hanno sicuramente un grande futuro, ma per adesso credo che ognuno di loro possa avere delle grandi difficoltà ad ambientarsi nel calcio italiano. Uno che ha certamente grandi numeri è O Campos. Deve trovare continuità, ma il suo valore è indiscutibile.”

Tabanou e Wallace. Sono loro gli esterni giusti per la Roma?

“Mi piacciono entrambi tantissimo, ma difficilmente credo che uno dei due potrà arrivare alla Roma. Il cartellino di Wallace infatti è di proprietà per il 40% del Chelsea, mentre Tabanou è un giocatore dal prezzo molto elevato. Il primo mi ricorda Maicon, mentre il secondo è un esterno di grande sostanza che può giocare sia a centrocampo che in difesa. Tabanou sarebbe veramente un grandissimo colpo. Ha forza, buon piede e grande abilità nei cross.”

Sabatini ha rilasciato stamattina alcune dichiarazioni dove ha manifestato la sua ferma volontà di voler prendere per la Roma 2/3 acquisti di grande esperienza. Nel panorama sudamericano c’è qualche giocatore che potrebbe fare al caso della squadra giallorossa?

“So per certo che Sabatini sta lavorando tantissimo e che la Roma prenderà sicuramente un difensore centrale molto forte. Quello che mi auguro però è che presto il sottoscritto possa fare un grande regalo a tutta la piazza giallorossa. Non posso dirvi niente, ma stiamo parlando di un giocatore non più giovanissimo che proviene sicuramente da una realtà totalmente diversa. È un ragazzo che può far innamorare i tifosi. Ci sta dicendo che ha consigliato questo giocatore a Sabatini? Per correttezza non posso dire nulla.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy