La Juventus in pressing su Zaniolo: la Roma e il giocatore (per ora) chiudono la porta

La Juventus in pressing su Zaniolo: la Roma e il giocatore (per ora) chiudono la porta

Il club giallorosso e il calciatore non vorrebbero la cessione, anche in vista dell’Europeo, ma Paratici non molla

di Redazione, @forzaroma

La Juventus non molla Zaniolo. Nicolò non ha fatto in tempo a rientrare in campo dopo 6 mesi di stop, che subito sono tornate a suonare le sirene di calciomercato bianconere. I tifosi della Roma sono preoccupati, di poter leggere sui giornali notizie della cessione del loro beniamino, che rappresenta forse l’ultima speranza di un futuro un po’ meno buio per la Roma. Però Fabio Paratici resta in pressing, non perde di vista il talento più luminoso del calcio italiano. La Juve ha completato lo scambio Arthur-Pjanic mettendo a posto il bilancio al 30 giugno, ora pensa al calcio giocato e a chiudere il campionato. Ma Zaniolo è un pensiero che non se n’è mai andato dalle parti di Torino. Almeno ad ora, però, le porte di una possibile cessione alla Roma restano chiuse. Il club giallorosso non ci pensa affatto, così anche lo stesso calciatore, concentrato sul rientro in campo e il recupero della condizione migliore. Più volte il centrocampista classe ’99 ha ribadito il suo amore per la Roma, le è riconoscente e vuole continuare il percorso di crescita a Trigoria dopo il rinnovo firmato ormai un anno fa.

LaPresse

Roma, la Juventus non molla Zaniolo ma Nicolò ha già deciso

Nel mirino, oltre al finale di stagione tra Serie A e coppa, c’è anche un Europeo da giocare nel 2021. Per diventare un punto fermo dell’Italia di Mancini serve continuità e fiducia, Zaniolo non ha intenzione di andare via, di sicuro non quest’anno. A meno che la Roma non gli comunichi di non poter rinunciare ai 50-60 milioni che la Juventus – si dice – potrebbe mettere sul piatto. Ieri Claudio Vigorelli, agente di Nicolò, era nella capitale e ha incontrato Zaniolo a casa sua. Nessun colloquio a Trigoria con la società, con cui i rapporti continuano a essere ottimi. La Juventus lavora sotto traccia, ma neanche troppo, la Roma proverà in tutti i modi a evitare un addio che più doloroso non si potrebbe. I conti del club giallorosso, in attesa di novità importanti sul fronte cessione societaria, sono in profondo rosso, ma Pallotta, Fienga e Baldini cercheranno di piazzare esuberi, di potare i ‘rami secchi’, i fiori appassiti. Come Under e Kluivert, primi sacrificabili sull’altare del bilancio e della permanenza di Pellegrini e Zaniolo. Che ora vuole la Roma e su questo dubbi non ce ne sono. Poi tra un anno, dopo l’Europeo, eventualmente si valuterà nuovamente la situazione. Anche se, verosimilmente, già a breve Pallotta si troverà di fronte a un’offerta della Juventus che, col passare del tempo, sarà sempre più complicato rifiutare.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy