Karsdorp, compleanno felice: da scarto a intoccabile, Pinto ora pensa al rinnovo

L’olandese un anno fa stava per concludere la sua stagione al Feyenoord senza certezze sul futuro. Ora Fonseca non può farne a meno, Reynolds può crescere senza fretta

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Alla sua età Cafu giocava nel Palmeiras in Brasile e la sua vera carriera doveva ancora cominciare. Karsdorp, che oggi compie 26 anni, forse non raggiungerà mai i livelli del Pendolino verdeoro, ma adesso nella Roma ha trovato la sua dimensione e ha tutto il tempo per lasciare il segno. Un anno fa era un problema. La sua stagione in prestito con il Feyenoord volgeva al termine (l’Eredivisie fu interrotta poco dopo lo scoppio della pandemia) e lui non aveva nessuna certezza per il futuro. Oggi è un intoccabile, tanto che il gm Tiago Pinto ha già messo in agenda un incontro con i procuratori per trattare sul prolungamento del contratto. L’accordo attuale ha scadenza nel 2022. Non un discorso che andrà affrontato nell’immediato, ma quasi.

Rick Karsdorp: scadenza del contratto e idea rinnovo

 

Karsdorp alla Roma guadagna più di due milioni a stagione. Una cifra importante, in media per un titolare. Lui e il suo entourage sanno che nel tavolo della trattativa non potranno chiedere troppo di più, anche a causa dei tre anni praticamente buttati (anche per colpa sua). L’idea è provare a crescere con bonus legati alle presenze e alle prestazioni, così da garantire per sé con impegno e costanza in campo. La Roma gli è stata vicino sia durante il percorso di recupero per la rottura del crociato, sia per i problemi del piccolo Kylian. Il terzino, anche per questo, vuole ripagare il club e non pensa all’addio.

LaPresse

I giallorossi si lasceranno con Bruno Peres a fine stagione (scadrà il contratto) e cederanno Santon. Per la fascia destra è arrivato Reynolds, che a soli 19 anni e nessuna esperienza in Italia ha bisogno di tempo per imporsi. Una scelta che indica una strada precisa, ossia la volontà di puntare ancora sull’olandese. L’americano, che continua con il suo programma personalizzato, non ha fretta né pressioni. Merito di Karsdorp, che ha totalizzato 18 presenze in campionato (mai così tante dal 2016/17) e continua a crescere sia fisicamente che mentalmente.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy