Juventus, Marotta: “Anno difficile, l’obiettivo minimo è il terzo posto”

“Il terzo posto è l’obiettivo minimo che dobbiamo assolutamente tentare di raggiungere, poi il resto lo vedremo cammin facendo”

di Redazione, @forzaroma

«La Juve deve ritornare, per forza»: lo ha chiarito l’ad bianconero Beppe Marotta sul palco della cerimonia del Premio Facchetti. «Il terzo posto è l’obiettivo minimo che dobbiamo assolutamente tentare di raggiungere, poi il resto lo vedremo cammin facendo», ha ribadito Marotta, secondo cui la sfida di sabato contro il Milan «è importante per entrambe, in un momento interlocutorio del campionato più bello e avvincente degli ultimi anni»«Sappiamo di attraversare un momento di difficoltà. Allegri lo ha compreso benissimo e sono eccessive le critiche nei suoi confronti. Non dimentichiamoci – ha aggiunto a margine del Premio Facchetti – che è arrivato in un momento difficile ereditando un testimone importante, e comunque ha vinto uno scudetto, una coppa Italia ed è arrivato in finale di Champions. Questo è un anno di difficoltà, il compito della società è supportarlo nel migliore dei modi. Lo stiamo facendo e auspichiamo di venire fuori da queste difficoltà». A proposito del monito lanciato nei giorni scorsi da Buffon, per Marotta «il dibattito interno è un aspetto positivo: sul banco degli imputati non credo ci siano solo i giovani. Tutti devono rispondere a una maggiore applicazione. Non significa che ci sia un gruppo disunito. Quando parla un professionista come Buffon sono tutte considerazioni positive e sensate»

Inoltre l’ad bianconero ha rilasciato ulteriori dichiarazioni all’Ansa. Ecco le sue parole:

“Obiettivo terzo posto? Nel calcio non si fanno drammi ma è un obiettivo che possiamo raggiungere e dobbiamo crederci. Le difficoltà comunque ci sono perchè abbiamo dovuto fare degli importanti cambiamenti di programma. Quest’anno ci sono tante squadre che si sono rinforzate, Fiorentina e Inter soprattutto, e poi ci sono le antagoniste di sempre come Napoli, Roma e Milan. Tutto questo rende il campionato più equilibrato” 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy