Juve sotto pressione, Roma seconda a – 2. È il momento di crederci – GALLERY

I giallorossi travolgono la squadra di De Zerbi con una prestazione solida e convincente. Funziona a meraviglia la coppia Dzeko-Salah, con il bosniaco prima assist-man per la rete dell’egiziano, poi realizzatore del terzo gol. A segno anche Paredes ed El Shaarawy, alla sua terza rete in due partite

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

La Roma supera senza problemi la formazione rosanero, pericolosa solamente sui calci piazzati. Ancora una volta brilla la coppia Dzeko-Salah, questa volta con il bosniaco in versione assist-man e l’egiziano rifinitore. Paredes segna da punizione, simile a quella annullata a Pjanic contro il Milan, poi El Shaarawy chiude i giochi trovando il terzo gol in due partite.

ANCORA DZEKO-SALAH – Netta superiorità della Roma nei primi 45 minuti, anche se il Palermo non si arrende in partenza e prova ad affacciarsi verso la porta di Szczesny. Spalletti alterna la classica difesa a quattro con quella ormai nota a tre e mezzo, con Palmieri a prendere il posto Florenzi nel ruolo di laterale tuttofare. Paredes e De Rossi nel ruolo di ruba palloni, Dzeko più da centravanti boa che nelle vesti di bomber. L’attaccante bosniaco infatti è l’assist-man del gol realizzato da Salah: palla recuperata alla mezzora al limite dell’area di rigore, Dzeko non pensa alla soluzione dalla distanza ma al passaggio interno per l’egiziano che di sinistro buca Posavec. De Zerbi non vuole una squadra chiusa in attesa di ripartenze, e prova ad alzare i suoi sfruttando le fasce. Qualche buona azione dalla parte di Aleesami, ma l’occasione da gol arriva dalla sinistra: Jesus litiga con il pallone e poi stende Diamanti nel tentativo di recuperarlo. Punizione dal limite che, sotto ai fischi dei 25 mila dell’Olimpico, si spegne di poco sopra la traversa.

SECONDO TEMPO – Un po’ per il giallo preso per la sciagurata entrata sul capitano rosanero, un po’ per un problema al polpaccio che si trascina da qualche settimana, Spalletti decide di lasciare Jesus nello spogliatoio alla ripresa della gara. Roma che riparte con il piglio giusto, per avvicinarsi alla Juventus, fermata ieri dal Milan. Destino vuole che Paredes segni il secondo gol giallorosso esattamente come la rete annullata ieri a Pjanic: punizione dalla trequarti, pallone che rimbalza nell’area piccola e che sorprende Posavec. 2 a 0 per la Roma, e uno a zero per l’argentino, da agosto chiamato al confronto con l’ex Pjanic.

DZEKO & EL SHAARAWY– La Roma all’attacco alla ricerca del terzo gol, ma senza sbilanciarsi come ha fatto giovedì scorso contro l’Austria Vienna. Al 67’ Dzeko chiude definitivamente la partita con un bel destro in diagonale dal limite dell’area di rigore che si è andato a spegnere all’angolino basso della porta rosanero. Per il Palermo non resta che il gol della bandiera con il tiro di Quaison dal limite che, con la deviazione sfortunata di Manolas, batte Szczesny. La paura che possa ripetersi un’altra Austria Vienna porta i giallorossi a cercare e trovare due minuti dopo il quarto gol con la percussione in area di El Shaarawy che rasoterra mette a segno il suo terzo gol in due partite. Roma che porta a casa i tre punti, non riaggancia il Milan e si avvicina alla Juventus, distante solamente di due punti. Adesso per gli uomini di Spalletti è obbligatorio crederci.

Roma-Palermo

TABELLINO

Roma-Palermo 4-1
Marcatori:
30′ Salah, 51′ Paredes, 68′ Dzeko, 80′ Quaison, 82′ El Shaarawy

Roma (4-2-3-1): Szczesny; Palmieri, Manolas, Fazio, Juan Jesus (45′ Florenzi); De Rossi, Paredes; El Shaarawy, Nainggolan (69′ Strootman), Salah; Dzeko (80′ Totti).
A disp. Alisson, Lobont, Gerson, Iturbe.
All. Luciano Spalletti.

Palermo: Posavec; Cionek, Goldaniga, Andelkovic; Morganella (59′ Rispoli), B. Henrique, Gazzi, Aleesami; Diamanti (cap.), Chochev (69′ Quaison); Nestorovski.
A disp: Marson, Fulignati, Vitiello, Hiljemark, Embalo, Sallai, Bouy, Jajalo, Pezzella, Lo Faso.
All. Roberto De Zerbi.

Arbitro: Calvarese di Teramo
Guardalinee: Posado – Carbone
Quarto uomo: Fiorito
Addizionali di linea: Pairetto – Pinzani

NOTE Ammoniti 27′ Manolas, 35′ Goldaniga, 37′ Juan Jesus, 39′ Chochev Spettatori paganti: 25.820

CRONACA PRE-PARTITA

Ore 20.30 – Le squadre rientrano negli spogliatoi.

Ore 20.09 – Entrano in campo le due squadre.

Ore 20.00 – I portieri del Palermo sono scesi in campo per il riscaldamento.

Ore 19.23 – Anche la Roma è arrivata allo stadio Olimpico.

Ore 19.20 – Il Palermo è arrivato allo stadio.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. noel - 4 anni fa

    Mamma mia cosa abbiamo preso dall’Inter…. stava per combinare una grossa, questo Juan Jesus.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy