Jeremy Wisten suicida a 17 anni per colpa della depressione. La Roma: “Riposa in pace”

In estate il Manchester City aveva deciso di non rinnovargli il contratto. Anche il club giallorosso si unisce ai messaggi di cordoglio

di Redazione, @forzaroma

Jeremy Wisten, fino a pochi mesi fa calciatore dell’Academy del Manchester City, si è tolto la vita a 17 anni. Il giovane soffriva di depressione, dopo che la società inglese aveva deciso, l’estate scorsa, di non rinnovargli il contratto. La paura di non realizzare il suo sogno ha avuto la meglio sul ragazzo nato in Malawi, che era rimasto senza squadra al termine del quadriennio trascorso nel settore giovanile dei Citizens.

La Roma gli ha dedicato un tweet: “Giovani calciatori, ex giocatori, tifosi: la depressione può colpire chiunque. Dobbiamo tutti prenderci cura di chi ci è vicino. Riposa in pace, Jeremy“. In molti hanno scritto un messaggio di cordoglio sui propri account social, tra gli altri Sterling e Laporte.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy